Skip to main content

Superbonus 110 % per gli ETS. Un’opportunità per alcuni (o per molti?)

Onlus, organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale possono beneficiare fino al 2025 degli incentivi del Superbonus 110% per la riqualificazione energetica e antisismica, contando sia sul credito d’imposta che su sconto in fattura.

Questa particolare disposizione è dovuta al fatto che gli Enti del Terzo settore svolgono funzioni di pubblica utilità e di conseguenza godono, in materia, di un particolare trattamento di favore.
Affinché possano ottenere il Superbonus 110% fino al 2025 gli Enti del Terzo Settore, però, devono rispettare alcune condizioni, di seguito riassunte

Chi può fare domanda

ONLUS, ODV ed APS iscritte nei rispettivi Registri (RUNTS o Anagrafe ONLUS) che svolgono attività di prestazione di servizi sociosanitari e/o socioassistenziali; ed i  cui i  membri dei Consigli Direttivi non ricevano compensi  o indennità di carica.

Caratteristiche dell’immobile

Categorie catastali:

  • B/1 (collegi, ospizi, orfanotrofi, conventi, seminari, ricoveri, caserme)
  • B/2 (ospedali e case di cura senza fine di lucro)
  • D/4 (ospedali e case di cura con fine di lucro)

Titolo di utilizzo (come chiarito con circolare 3/E – 2023 dell’Agenzia delle Entrate)

  • proprietà
  • nuda proprietà
  • usufrutto
  • comodato d’uso gratuito (registrato prima del 1° giugno 2021)

Per conoscere meglio le condizioni d’accesso al beneficio e fornire informazioni su questa opportunità, Vol.To organizza un incontro il giorno 07 marzo dalle 18 alle 20 in modalità mista (in presenza, presso la sede di Via Giolitti 21 e via web) con esperti  sul tema che illustreranno la situazione e potranno rispondere alle domande degli interessati

Iscrizioni

Per partecipare è necessario iscriversi compilando questo modulo on-line, specificando se si intende partecipare in presenza oppure on-line. Per informazioni scrivere a centroservizi@volontariato.torino.it