Atto di fusione e Statuto

Vol.To – Volontariato Torino nasce come Associazione senza finalità di lucro composta esclusivamente da Organizzazioni di Volontariato.

Lo Statuto così come tutti i documenti regolamentari dell’associazione sono improntati alla trasparenza delle procedure nell’espletamento delle attività. e alla parità di accesso per le Associazioni di Volontariato della provincia di Torino.

Atto di fusione tra V.S.S.P. e Idea Solidale

Statuto Vol.To

Regolamento Statutario Vol.To

La storia del Centro Servizi Vol.To

Volontariato Torino è un’associazione di secondo livello dotata di personalità giuridica, iscritta al registro delle imprese della provincia di Torino e riconosciuta come ente non commerciale ai fini fiscali che, a partire dal 1 gennaio 2015 per effetto dell’atto di fusione tra V.S.S.P. e Idea Solidale (Rep. 155, Racc. 100), ha dato continuità alla precedente attività volta al sostegno e alla qualificazione del volontariato torinese mediante l’erogazione di servizi gratuiti alle OdV come previsto dall’art. 15 della Legge 266/91.

Nato dalla fusione di V.S.S.P. e Idea Solidale, Vol.To ha fatto da apripista a livello nazionale, individuando nell’unione di due realtà competenti e all’avanguardia nell’erogazione di servizi la strada per offrire un supporto ancora più qualificato alle Associazioni.

Una scelta vincente che ha permesso di creare le condizioni affinché si potesse continuare ad offrire al Volontariato un sostegno efficace ed efficiente, nonostante il progressivo calo dei fondi determinato dalla difficile congiuntura economica a livello nazionale.

Vol.To – nato come risposta entusiasta e appassionata di due Centri di Servizio che hanno deciso di farsi “uno” – ha proseguito nel 2018 sulla strada tracciata negli anni precedenti: oltre ad essere una casa per i Volontari e un punto di riferimento nel momento di cambiamento delineato dalla Riforma del Terzo Settore, Vol.To ha incrementato la sua presenza territoriale, aprendo nuove sedi territoriali, l’ultima di queste a Rivara a febbraio 2021.

Formalmente, Vol.To prosegue la vita di V.S.S.P. – Volontariato Sviluppo e Solidarietà in Piemonte, fondato a Torino il 14 febbraio 1997; sempre nello stesso anno V.S.S.P. acquisisce la funzione di Centro di Servizi a livello regionale.

Nel 2002, il 18 aprile, viene costituito Idea Solidale, Centro Servizi per il Volontariato di Torino e provincia.

Nel 2003 la competenza di V.S.S.P. passa da regionale a provinciale, perfetto contraltare di Idea Solidale; nel 2006 V.S.S.P. inizia la prima attività di orientamento al Volontariato, volta al reclutamento di giovani per le Associazioni torinesi, sotto il nome di Gio21, mentre nel 2007 Idea Solidale apre, presso l’Università di Torino, lo sportello “VolontariaMente”.

Nel 2008, sempre per iniziativa di Idea Solidale, si tiene la prima edizione della Strasolidale, marcia dei Volontari del Canavese.

Nel 2011 V.S.S.P. partecipa ai primi progetti europei della sua storia e organizza il primo Campo Scuola per il Volontariato di Protezione Civile.

Nel 2014 Idea Solidale e V.S.S.P. organizzano congiuntamente la Conferenza di Cev, Centro Europeo per il Volontariato, denominata “VIEWWS”.

Dal 1997, fare insieme costruisce

Leggi la storia del Centro Servizi V.S.S.P.

1997

Il Centro Servizi per il Volontariato Sviluppo e Solidarietà in Piemonte nasce il 14 febbraio e vince il bando per l’istituzione dei Centri di Servizio. Opera sul territorio regionale, con sede in Via Giolitti, 37 a Torino.

2000

La sede del Centro Servizi si sposta in via Toselli, 1 a Torino.

2003

Il Centro Servizi passa da una competenza regionale ad una provinciale. I soci salgono da 15 a 66 Associazioni.

2005

L’Assemblea dei Soci, giunta a 77 OdV member.
Il V.S.S.P. adotta la Carta dei Servizi e si accredita come Ente di Prima Classe per il SCN.

2006

Prende il via Gio21: la Campagna di ricerca Volontari tra i giovani torinesi.

2007

Il V.S.S.P. festeggia in piazza il compimento di 10 anni di attività.

Gio21 apre il primo sportello in Via S. Ottavio.

Negli anni il progetto si è potenziato e consolidato: dopo un lancio iniziale basato su eventi e iniziative promozionali, Gio21 è diventato un punto di riferimento per i giovani che si rivolgono allo sportello senza sollecitazioni, anche al di fuori degli ormai tradizionali momenti informativi. Dal 2006, l’iniziativa ha consentito di mettere in contatto più di 700 ragazzi con 240 Associazioni di Volontariato operanti in vari ambiti quali il socio-assistenziale, il sanitario, la protezione civile, l’ambiente.

2008

Si istituiscono le Commissioni tematiche e si realizzano per la prima volta le “Selezioni di idee”.

2009

Il V.S.S.P. si dota di un’immagine coordinata. Si realizza lo Sportello di Progettazione Sociale. Le Commissione tematiche realizzano i primi progetti.

2010

Il V.S.S.P. chiude la sede storica in Via Toselli, accentrandosi in Via Giolitti. Il 23 Giugno 2010 viene firmato l’Accordo Acri che ridefinisce il sistema dei CSV, fissando l’andamento dei fondi fino al 2015. Il V.S.S.P. diventa socio del CSVnet.

2011

Le 90 OdV socie eleggono il Consiglio Direttivo più giovane d’Italia con un’età media di 34 anni. L’anno Europeo del Volontariato vede il V.S.S.P. come partner in due progetti europei: A.W.A.K.E. e VOLMANEL.

2012

Il V.S.S.P. festeggia 15 anni di attività e lancia nuovi servizi per le OdV tra cui il portale VSSPlive interamente dedicato alla promozione delle attività delle associazioni

2013

Con una delibera dell’Assemblea dei Soci, inizia il percorso verso la fusion dei Centri di Servizio e la nascita di Vol.To. Per Gio21 viene realizzata la campagna “Volontariato: una buona idea” con Niccolò Fabi testimonial.

2014

L’Assemblea dei Soci delibera la fusione con Idea Solidale. Grande successo per il VI Campo Scuola della Protezione Civile che si è svolto a Torino coinvolgendo 370 Volontari e oltre 500 studenti.
  • 1997

    Il Centro Servizi per il Volontariato Sviluppo e Solidarietà in Piemonte nasce il 14 febbraio e vince il bando per l’istituzione dei Centri di Servizio. Opera sul territorio regionale, con sede in Via Giolitti, 37 a Torino.

  • 2000

    La sede del Centro Servizi si sposta in via Toselli, 1 a Torino.

  • 2003

    Il Centro Servizi passa da una competenza regionale ad una provinciale. I soci salgono da 15 a 66 Associazioni.

  • 2005

    L’Assemblea dei Soci, giunta a 77 OdV member.
    Il V.S.S.P. adotta la Carta dei Servizi e si accredita come Ente di Prima Classe per il SCN.

  • 2006

    Prende il via Gio21: la Campagna di ricerca Volontari tra i giovani torinesi.

  • 2007

    Il V.S.S.P. festeggia in piazza il compimento di 10 anni di attività.

    Gio21 apre il primo sportello in Via S. Ottavio.

    Negli anni il progetto si è potenziato e consolidato: dopo un lancio iniziale basato su eventi e iniziative promozionali, Gio21 è diventato un punto di riferimento per i giovani che si rivolgono allo sportello senza sollecitazioni, anche al di fuori degli ormai tradizionali momenti informativi. Dal 2006, l’iniziativa ha consentito di mettere in contatto più di 700 ragazzi con 240 Associazioni di Volontariato operanti in vari ambiti quali il socio-assistenziale, il sanitario, la protezione civile, l’ambiente.

  • 2008

    Si istituiscono le Commissioni tematiche e si realizzano per la prima volta le “Selezioni di idee”.

  • 2009

    Il V.S.S.P. si dota di un’immagine coordinata. Si realizza lo Sportello di Progettazione Sociale. Le Commissione tematiche realizzano i primi progetti.
  • 2010

    Il V.S.S.P. chiude la sede storica in Via Toselli, accentrandosi in Via Giolitti. Il 23 Giugno 2010 viene firmato l’Accordo Acri che ridefinisce il sistema dei CSV, fissando l’andamento dei fondi fino al 2015. Il V.S.S.P. diventa socio del CSVnet.
  • 2011

    Le 90 OdV socie eleggono il Consiglio Direttivo più giovane d’Italia con un’età media di 34 anni. L’anno Europeo del Volontariato vede il V.S.S.P. come partner in due progetti europei: A.W.A.K.E. e VOLMANEL.
  • 2012

    Il V.S.S.P. festeggia 15 anni di attività e lancia nuovi servizi per le OdV tra cui il portale VSSPlive interamente dedicato alla promozione delle attività delle associazioni
  • 2013

    Con una delibera dell’Assemblea dei Soci, inizia il percorso verso la fusion dei Centri di Servizio e la nascita di Vol.To. Per Gio21 viene realizzata la campagna “Volontariato: una buona idea” con Niccolò Fabi testimonial.
  • 2014

    L’Assemblea dei Soci delibera la fusione con Idea Solidale. Grande successo per il VI Campo Scuola della Protezione Civile che si è svolto a Torino coinvolgendo 370 Volontari e oltre 500 studenti.

Idea Solidale: per il Volontariato, con il Volontariato

Leggi la storia del Centro Servizi V.S.S.P.

2002

L’associazione Idea Solidale viene costituita il 18 Aprile, ed è composta da realtà del Terzo Settore presenti in provincia di Torino, in maggioranza Organizzazioni di Volontariato. Nasce a seguito di una revisione delle aree territoriali del Piemonte decisa dal Comitato di Gestione del Piemonte con l’obiettivo di fornire una più capillare ed efficace distribuzione dei servizi. Il 22 luglio il Comitato di Gestione affida a Idea Solidale la gestione di uno dei due Centro di Servizio per il Volontariato presenti nella provincia di Torino.

2003

Il 1 gennaio partono le attività del Centro.

2005

Rinnovo delle Cariche sociali.

Prima partecipazione al Salone del Libro di Torino, con uno spazio che storicamente sarà sempre dedicato alle Associazioni torinesi.

Prima edizione della Vetrina della solidarietà, mercatino pre natalizio solidale cui partecipano attivamente le Odv.

2006

Giochi Olimpici: in occasione di Torino 2006 Idea Solidale partecipa allo sportello “Ethical Village” per la promozione del Volontariato in collaborazione con l’Agenzia per il Volontariato delle Nazioni Unite.

2007

Si inaugura presso la sede dell’Università di Torino lo sportello “VolontariaMente”.

Il Csv supera la quota di 15 dipendenti.

2008

Rinnovo cariche sociali.

Prima edizione della “Strasolidale”: marcia dei volontari nel Canavese.

2009

Organizzato a Palazzo Lascaris il convegno “Volontari, cittadini Europei” in collaborazione con CsvNet.

Viene pubblicato il primo Bilancio Sociale.

2010

Seconda edizione della marcia Strasolidale: questa volta protagonisti i volontari della Valpellice.

Intesa attività di informazione e informazione sulle tematiche europee con una visita alla sede del Parlamento di Strasburgo e uno scambio di buone prassi tra organizzazioni torinesi e spagnole

2011

Rinnovo cariche sociali.

A marzo iniziativa di formazione sulle tematiche europee con visita di una delegazione di volontari torinesi alla sede del Parlamento di Bruxelles Partecipazione con uno stand per la promozione del volontariato alla tappa del Giro d’Italia con arrivo in piazza Vittorio Veneto a Torino.

Partecipazione all’organizzazione della giornata dedicata ai volontari nell’ambito delle celebrazioni per il 150’ anniversario dell’Unità d’Italia: in piazza oltre 5000 persone.

2012

La sede centrale di Torino si trasferisce da Corso Novara 64 a corso Unione Sovietica 248.

Viene effettuata la ricerca sul valore economico del volontariato, in collaborazione con l’osservatorio sull’economia civile della camera di commercio di Torino ed il servizio Solidarietà Sociale della provincia di Torino.

Prima edizione dello scambio “Un Ponte di Volontari”, che fa incontrare volontari torinesi con rappresentanti delle Odv di Reggio Calabria, sia a Torino che a Reggio.

2013

Convegno “Volontariato, Valore e Valori” organizzato al Sermig in cui viene presentata la ricerca condotta nel 2012 sul valore economico delle attività delle OdV.

Seconda edizione del “Ponte di Volontari”: lo scambio stavolta è con associazioni di Roma e provincia.

Parte il progetto di Orientamento “Chi vuol essere volontario”, sportello settimanale presso Informagiovani gestito insieme al V.s.s.p.

2014

Rinnovo cariche sociali.

Viene organizzata a Torino, in collaborazione con V.S.S.P., Cev e Csvnet la conferenza internazionale “Viewws”.

Organizzato in Cascina Roccafranca a Torino il convegno “Quale Europa per il volontariato, quale Volontariato per l’Europa” il 17 giugno l’Assemblea dei Soci delibera la fusione con V.S.S.P.

  • 2002

    L’associazione Idea Solidale viene costituita il 18 Aprile, ed è composta da realtà del Terzo Settore presenti in provincia di Torino, in maggioranza Organizzazioni di Volontariato. Nasce a seguito di una revisione delle aree territoriali del Piemonte decisa dal Comitato di Gestione del Piemonte con l’obiettivo di fornire una più capillare ed efficace distribuzione dei servizi. Il 22 luglio il Comitato di Gestione affida a Idea Solidale la gestione di uno dei due Centro di Servizio per il Volontariato presenti nella provincia di Torino.
  • 2003

    Il 1 gennaio partono le attività del Centro.

  • 2005

    Rinnovo delle Cariche sociali.

    Prima partecipazione al Salone del Libro di Torino, con uno spazio che storicamente sarà sempre dedicato alle Associazioni torinesi.

    Prima edizione della Vetrina della solidarietà, mercatino pre natalizio solidale cui partecipano attivamente le Odv.

  • 2006

    Giochi Olimpici: in occasione di Torino 2006 Idea Solidale partecipa allo sportello “Ethical Village” per la promozione del Volontariato in collaborazione con l’Agenzia per il Volontariato delle Nazioni Unite.

  • 2007

    Si inaugura presso la sede dell’Università di Torino lo sportello “VolontariaMente”.

    Il Csv supera la quota di 15 dipendenti.

  • 2008

    Rinnovo cariche sociali.

    Prima edizione della “Strasolidale”: marcia dei volontari nel Canavese.

  • 2009

    Organizzato a Palazzo Lascaris il convegno “Volontari, cittadini Europei” in collaborazione con CsvNet.

    Viene pubblicato il primo Bilancio Sociale.

  • 2010

    Seconda edizione della marcia Strasolidale: questa volta protagonisti i volontari della Valpellice.

    Intesa attività di informazione e informazione sulle tematiche europee con una visita alla sede del Parlamento di Strasburgo e uno scambio di buone prassi tra organizzazioni torinesi e spagnole

  • 2011

    Rinnovo cariche sociali.

    A marzo iniziativa di formazione sulle tematiche europee con visita di una delegazione di volontari torinesi alla sede del Parlamento di Bruxelles Partecipazione con uno stand per la promozione del volontariato alla tappa del Giro d’Italia con arrivo in piazza Vittorio Veneto a Torino.

    Partecipazione all’organizzazione della giornata dedicata ai volontari nell’ambito delle celebrazioni per il 150’ anniversario dell’Unità d’Italia: in piazza oltre 5000 persone.

  • 2012

    La sede centrale di Torino si trasferisce da Corso Novara 64 a corso Unione Sovietica 248.

    Viene effettuata la ricerca sul valore economico del volontariato, in collaborazione con l’osservatorio sull’economia civile della camera di commercio di Torino ed il servizio Solidarietà Sociale della provincia di Torino.

    Prima edizione dello scambio “Un Ponte di Volontari”, che fa incontrare volontari torinesi con rappresentanti delle Odv di Reggio Calabria, sia a Torino che a Reggio.

  • 2013

    Convegno “Volontariato, Valore e Valori” organizzato al Sermig in cui viene presentata la ricerca condotta nel 2012 sul valore economico delle attività delle OdV.

    Seconda edizione del “Ponte di Volontari”: lo scambio stavolta è con associazioni di Roma e provincia.

    Parte il progetto di Orientamento “Chi vuol essere volontario”, sportello settimanale presso Informagiovani gestito insieme al V.s.s.p.

  • 2014

    Rinnovo cariche sociali.

    Viene organizzata a Torino, in collaborazione con V.S.S.P., Cev e Csvnet la conferenza internazionale “Viewws”.

    Organizzato in Cascina Roccafranca a Torino il convegno “Quale Europa per il volontariato, quale Volontariato per l’Europa” il 17 giugno l’Assemblea dei Soci delibera la fusione con V.S.S.P.

Via Giovanni Giolitti 21
10123 Torino
Numero Verde: 800 590 000
Tel. 011 813 87 11
Fax: 011 813 87 77
E-mail: centroservizi[at]volontariato.torino.it

Seguici su

Galleria multimediale

Rimani aggiornato


© CSV Volontariato Torino. All rights reserved. Powered by Inspire Communication SC.

Carattere
Contrasto