fbpx

Vivomeglio 2014

Oggetto

Il presente bando  è finalizzato a sostenere attività ed iniziative volte al miglioramento della qualità della vita delle persone disabili.

Ente erogatore

Fondazione CRT
Via XX Settembre, 31
10121 Torino – Italia
T +39 011 5065 100
F +39 011 5065 580
e-mail: info@fondazionecrt.it
CF 97542550013

Soggetti che possono presentare la domanda

Tutti gli enti finanziabili dalla Fondazione CTR che svolgano attività per le persone disabili. Tale attività deve essere espressamente prevista da statuto dell’ ente richiedente.

Obiettivi

Il bando si pone l’obiettivo di favorire  il miglioramento della qualità della vita delle persone disabili attraverso il finanziamento di iniziative progettuali che propongano soluzioni nuove, efficaci e sostenibili a sostegno della domiciliarità, dell’integrazione sociale, dello sviluppo dell’autonomia e delle abilità personali di soggetti disabili,  della  ristrutturazione ed adeguamento normativo di strutture residenziali e/o centri diurni ad uso esclusivo e diretto di tali soggetti.

Inammissibilità

Soggetti esclusi :

  • enti con fini di lucro o imprese di qualsiasi natura , con eccezione delle imprese strumentali e delle operative di cui la L.381/1991 e succ. modificazione, nonché dei soggetti di cui alla L. 103/2012;
  • Enti il cui statuto non indichi in modo esplicito: assenza di finalità di lucro; divieto di distribuzione di utili o avanzi di gestione, nonché fondi , riserve o capitale a favore dei soci; obbligo della devoluzione, in caso di scioglimento, del patrimonio e di eventuali utili di gestione ad altri  enti con finalità non lucrativa;
  • partiti e movimenti politici e loro articolazioni organizzative;
  • organizzazioni sindacali, di patronato o di categoria;
  • associazioni sportive, sia professionali che dilettantistiche, salvo che l’attività sia prevalentemente diretta a favore di soggetti  svantaggiati ;
  • associazioni e gruppi ricreativi ;
  • organizzazioni la cui attività presupponga comportamenti discriminatori e condizionamenti ideologici o politici o determinati dal sesso , dalla razza, dal credo religioso o ideologico, dallo stato civile dei destinatari finali dell’intervento;
  • soggetti che perseguono finalità incompatibili  con quelle della Fondazione;
  • enti senza fini di lucro che non operano esplicitamente da statuto a sostegno di soggetti disabili (l’accezione generica “ categorie svantaggiate” non è esaustiva)

Richieste non ammesse all’istruttoria del presente bando :

  • richieste finalizzate al generico sostegno di attività provenienti da soggetti pubblici, Cooperative Sociali e Consorzi;
  • richieste che riguardano l’acquisto di automezzi o il sostegno generico di costi di trasporto;
  • richieste che riguardano la realizzazione di interventi rivolti a soggetti in generale non autosufficienti (es. anziani)
  • richieste che hanno come destinatari esclusivi soggetti con disturbi specifici di apprendimento  e/o con bisogni educativi speciali e personalizzati;
  • richieste relative alla realizzazione di nuove strutture e porzioni di nuove strutture;
  • richieste che riguardano la realizzazione di interventi per la ristrutturazione, l’adeguamento normativo, l’abbattimento di barriere architettoniche su struttura pubbliche o private in uso non esclusivo per disabili;
  • richieste finalizzate ad organizzazione di convegni e seminari, di importo superiore ad € 11.000 e prive di cofinanziamento pari almeno ai 2/3 della spesa preventivata;
  • richieste finalizzate alla realizzazione di pubblicazioni;
  • richieste volte all’acquisto di attrezzature sanitarie;
  • richieste non presentate attraverso l’apposita modulistica online, richieste prive degli allegati obbligatori e richieste non presentate alla scadenza indicata.                 

Criteri di selezione

Le richieste giudicate ammissibili in base alla sussistenza dei requisiti richiesti, saranno valutate comparativamente sulla base dei seguenti criteri di priorità nella selezione :

  1. Rilevanza dell’intervento per il miglioramento della qualità della vita delle persone disabili;
  2. Rilevanza dell’intervento per il territorio di riferimento;
  3. Coinvolgimento di reti di associazioni e di enti;
  4. Strutturazione ed affidabilità dell’organizzazione;
  5. Sostenibilità dell’intervento.
  6. Completezza e coerenza documentale.

Entità del contributo

Il contributo massimo erogabile sarà di :

  • € 30.000 per le iniziative o per i sostegni alle attività.
  • € 20.000 per le iniziative aventi ad oggetto interventi di ristrutturazione e/o adeguamento normativo di immobili.

Modalità e procedura

Per presentare le domande è necessario collegarsi al servizio di compilazione online disponibile sul sito (www.fondazionecrt.it/contributi) e compilare l’apposito modello “VivoMeglio 2014”

Tutte le richieste dovranno, pena l’inammissibilità, essere obbligatoriamente presentate attraverso l’apposita modulistica e accompagnate dai seguenti documenti obbligatori sottoscritti dal legale rappresentante dell’organizzazione richiedente:

per tutti gli enti:

  • lettera di richiesta su carta intestata dell’organizzazione richiedente;
  • documento d’identità del legale rappresentante;
  • documento attestante i poteri di firma del legale rappresentante dell’ente;
  • relazione descrittiva dell’attività/iniziativa proposta;
  • preventivi commerciali per opere, attrezzature, mezzi, e servizi da acquistare a giustificazione dei costi inseriti nel piano finanziario e – nel caso di costi di personale-  prospetto richiesto a ciascun dipendente/collaboratore coinvolto nel progetto.

Per gli interventi su gli immobili :

  • atto di proprietà dei beni immobili o del contratto di affitto o degli atti di cessione in comodato d’uso.

Per gli enti di natura privata :

  • atto costitutivo;
  • statuto;
  • bilancio consuntivo per l’esercizio 2013 o, se in fase di approvazione, preconsuntivo;
  • bilancio preventivo per l’esercizio 2014 o , se in fase di approvazione, prospetto indicativo di entrate e uscite previste per l’anno 2014.

Scadenza

30 giugno 2014

Aree geografiche coinvolte

L’ambito territoriale di riferimento sono le regioni Piemonte e Valle d’Aosta, sebbene  i soggetti richiedenti possono non avere sede nel territorio di tali regioni, debbono imprescindibilmente realizzare l’oggetto della richiesta di contributo in tali regioni.

Indirizzi utili e sito web

http://www.fondazionecrt.it/attivit%C3%A0/welfare-e-territorio/2014-vivomeglio.html

Allegati

Bando

Carattere
Contrasto

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione. <br>Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi