fbpx

Le ricette del dialogo: azioni a supporto di un sistema alimentare sostenibile e inclusivo

Il presente bando, emanato nel quadro del Regolamento sulle modalità di erogazione di contributi e di altri benefici economici (n. 373) della Città di Torino intende supportare proposte di progettualità della società civile e della cittadinanza che contribuiscono a migliorare il sistema alimentare locale urbano e metropolitano valorizzando gli apporti delle associazioni del terzo settore, riconoscendone il ruolo attivo che svolgono sui temi dell’accesso al cibo.

Il bando intende valorizzare le seguenti proposte:

  • azioni volte alla creazione di sistemi alimentari locali rispettosi delle diversità culturali, che promuovono l’avvicinamento, la relazione e il dialogo tra le culture delle diverse comunità che vivono a Torino e nell’area metropolitana;
  • azioni di dialogo interculturale attraverso il linguaggio del cibo;
  • azioni orientate alla riduzione degli sprechi e all’introduzione di pratiche di produzione, distribuzione e consumo che rispettino l’ambiente, le persone e il territorio;
  • azioni che si svolgono in spazi pubblici come mercati rionali, case di quartiere, biblioteche civiche, ecc;
  • azioni di promozione e comunicazione sul commercio equo e solidale, le sue filiere e i suoi progetti che coinvolgono produttori in Italia e nel sud del mondo (economia carceraria, beni confiscati alle mafie, inserimento lavorativo).

Soggetti ammissibili:

  1. associazioni che abbiano sede o che svolgano la loro attività sul territorio comunale e che siano iscritte nell’apposito registro comunale e/o regionale
  2. comitati formalmente costituiti che abbiano sede o che svolgano la loro attività sul territorio comunale
  3. altri soggetti no profit con personalità giuridica, che abbiano sede o che svolgano la loro attività sul territorio comunale.

Possono altresì beneficiare di contributi/benefici economici organismi no profit, anche se non hanno sede sul territorio cittadino, purché per attività o iniziative che riguardino la comunità locale.

Tutte le azioni selezionate che avranno ottenuto un punteggio non inferiore ai 35/50 saranno ammesse a contributo fino ad un massimo di 2.700 euro e comunque non superiore all’80% del costo totale dell’azione ammissibile a finanziamento. L’Ente o associazione potrà coprire la quota di spesa non coperta da contributo mediante l’impiego di beni mobili o immobili in proprio possesso, altre spese documentate e/o mediante le attività volontarie dei propri associati. La quota relativa alle attività di volontariato calcolata con modalità forfettaria, il cui ammontare non potrà superare il 5% del costo totale dell’iniziativa, dovrà essere oggetto di specifica e dettagliata dichiarazione resa dal legale rappresentante del beneficiario.

Le risorse complessive messe a disposizione del bando ammontano a 21.600 euro per un totale di minimo 8 proposte con richiesta di contributo della cifra massima ammessa.

Le domande di partecipazione dovranno pervenire entro le ore 12,00 del 14 dicembre 2018 a mezzo raccomandata A/R o tramite PEC all’indirizzo cooperazione.internazionale@cert.comune.torino.it.

Per approfondire:

Per leggere tutti gli ultimi bandi pubblicati clicca qui. Per richiedere una consulenza allo Sportello di progettazione sociale (gratuita per  gli ETS nel rispetto delle modalità stabilite nella carta dei servizi) scrivici una mail a sociale@volontariato.torino.it

 

Carattere
Contrasto

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione. <br>Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi