fbpx

Runts: ecco come ottenere SPID, PEC e firma digitale

Gli strumenti tecnologici che permettono alle organizzazioni non profit di dialogare con il nuovo Registro unico del Terzo settore sono lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o la carta d’identità elettronica (Cie) per l’accesso; la Pec (posta elettronica certificata) e la firma digitale (modalità cades) per la gestione dei documenti richiesti.

Come ottenere lo SPID

Lo SPID è un’identità digitale composta da una coppia di credenziali digitali (username e password), strettamente personali, con le quali è possibile accedere ai servizi online della pubblica amministrazione e dei privati aderenti. Il responsabile legale di un Ente del Terzo Settore per utilizzare l’identità digitale SPID per accedere ai servizi online deve accedere al sito spid.gov.it entrando nella sezione Aziende.

Questi in breve i passaggi e i documenti per il conseguimento dello SPID:

  • È necessario avere:
  1. un documento di riconoscimento italiano;
  2. la tessera sanitaria o il codice fiscale;
  3. un indirizzo e-mail e un numero di cellulare
  • Per procedere all’attivazione dello SPID bisogna scegliere uno tra i gestori di identità abilitati (guida a come scegliere) e registrarsi sul sito del gestore scelto, seguendo i passaggi indicati:
  1. Inserire i dati anagrafici;
  2. Creare credenziali SPID;
  3. Effettuare il riconoscimento, scegliendo tra le modalità gratuite o a pagamento offerte dai gestori di identità, da conoscere prima di procedere all’attivazione. Le modalità di riconoscimento possono essere: di persona; via webcam; audio-video con bonifico; CIE, CNS o firma digitale.

In alternativa ci si può recare presso una delle pubbliche amministrazioni che possono svolgere gratuitamente le procedure per identificarti e consentire il rilascio successivo di SPID (qui gli uffici abilitati).

I tempi di rilascio dell’identità digitale dipendono dai singoli gestori. Una volta ottenuto, l’utilizzo di SPID per i cittadini è gratuito.

Come ottenere la PEC

La PEC, invece, servirà per ricevere e inoltrare specifiche comunicazioni all’Ufficio competente del RUNTS, il quale comunicherà con l’organizzazione anche attraverso notifiche all’interno della piattaforma del RUNTS.

Il Centro Servizi per il Volontariato, come anche previsto dalla Carta Servizi, tra i servizi di supporto tecnico-logistico mette a disposizione degli ETS accreditati – in modo gratuito – anche la fornitura di Posta Elettronica Certificata (PEC). Il servizio di PEC è facile da richiedere: bastano pochi click dal Gestionale nella sezione Supporto tecnico-logistico.

Per iscriverti all’apposito corso organizzato dalla Palestra di Formazione clicca qui.

Come ottenere la firma digitale

La firma dei documenti (che dovranno essere sempre inviati in formato pdf), infine, dovrà avvenire attraverso la firma digitale (modalità cades, con la quale i file vengono salvati con l’estensione p7m) appartenente al referente che ha inoltrato la richiesta di iscrizione, riconducibile tramite codice fiscale. È importante inviare il file senza modificarne il nome.

Per ottenere la firma digitale bisogna rivolgersi ai prestatori di servizi fiduciari accreditati, soggetti pubblici o privati che, sotto la vigilanza di AgID, emettono certificati qualificati (per la firma digitale) e certificati di autenticazione (per le carte nazionali dei servizi). Per maggiori dettagli: clicca qui.

Per iscriverti all’apposito corso organizzato dalla Palestra di Formazione clicca qui.

Carattere
Contrasto

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione. <br>Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi