fbpx

Richieste libere di contributo alla Fondazione CRT

La Fondazione CRT ha pubblicato la prima scadenza per inviare richieste libere di contributo afferenti agli ambiti Arte cultura, Ricerca e Istruzione, Welfare e Territorio. Nelle richieste ordinarie rientrano tutte le iniziative/progetti non oggetto di specifici bandi emessi dalla Fondazione per il 2014.

Ente erogatore

Fondazione CRT

Via XX Settembre, 31
10121 Torino – Italia
T +39 011 5065 100
F +39 011 5065 580
e-mail: info@fondazionecrt.it
CF 97542550013

Email: progetti@fondazionecrt.it

Per l’ambito Ricerca e Istruzione – Responsabile: Luigi Somenzari

Per l’ambito Arte e Cultura – Responsabile: Stefania Serre

Per l’ambito Welfare e Territorio – Responsabile: Roberta Delbosco

Soggetti che possono presentare la domanda

Tutti i soggetti organizzati la cui costituzione sia antecedente il 31-12-2012 che operano senza finalità di lucro in uno degli ambiti del bando e svolgono un’attività sul territorio delle Regioni Piemonte e Valle d’Aosta

Ambito

1) Arte e cultura

2) Ricerca e Istruzione

All’interno dell’area Ricerca e Istruzione, le richieste riguardano due settori d’intervento:

  • Settore Educazione, istruzione e formazione
  • Settore Ricerca scientifica e tecnologica

3) Welfare e Territorio

All’interno dell’area Welfare e Territorio, le richieste riguardano quattro settori d’intervento:

  • Settore Salute pubblica
  • Settore Volontariato Filantropia e Beneficenza
  • Settore Protezione Civile
  • Settore Sviluppo Locale

Richieste non ammesse all’istruttoria

  • Tutte le richieste per iniziative oggetto di specifici bandi emessi dalla Fondazione CRT per il 2014
  • Richieste finalizzate a generico sostegno attività provenienti da soggetti pubblici, Cooperative sociali e Consorzi
  • Richieste per interventi strutturali, ristrutturazioni, adeguamenti normativi e arredi relativi a reparti ospedalieri, sucole primarie e scuole secondarie di primo e secondo grado e atenei
  • Richieste relative a realizzazione di nuove strutture e porzioni di nuove strutture
  • Richieste finalizzate al organizzazione di convegni e seminari, di importo superiore a € 11.000 e prive di cofinanziamento pari almeno ai 2/3 della spesa preventivata
  • Richieste finalizzate alla realizzazione di pubblicazioni
  • Richieste volte all’acquisto di beni immobili – o di loro porzioni – anche se sottoposti a vincolo di tutela
  • Richieste finalizzate al sostegno di borse di dottorato
  • Richiese volte all’acquisto di strutture sanitarie
  • Richieste da parte di comuni o altri enti preposti relative a inteventi di realizzazione o manutenzione ordinaria e straordinaria delle reti viarie e delle opere pubbliche, delle reti di servizio, dell’arredo urbano e di gestione del territorio
  • Richieste non presentate attraverso l’apposita modulistica on-line, richieste prive degli allegati obbligatori e richieste non presentate entro la scadenza indicata.

Priorità e criteri di valutazione

Le richieste giudicate ammissibili in base alle sussistenza dei requisiti richiesti, saranno valutate comparativamente sulla base dei seguenti criteri:

  • efficacia dell’intervento/attività nei confronti del territorio;
  • sostenibilità dell’intervento e adeguatezza del cofinanziamento;
  • strutturazione/affidabilità dell’organizzazione;
  • valutazione qualitativa dell’iniziativa;
  • completezza e coerenza documentale.

In considerazione della situazione socioeconomica in tutte le tre aree di intervento della Fondazione fra i progetti risultanti conformi ai criteri sopra indicati, verrà data priorità a quelli che contengono elementi atti a:

  • favorire lo sviluppo economico;
  • favorire l’inserimento lavorativo dei giovani e persone in stato di disagio economico e sociale;
  • creare coesione operativa fra i soggetti operanti negli stessi ambiti in grado di dar vita a veri network con capacità di cogliere opportunità di scala e di fare rete fra loro e con le altre realtà del territorio;
  • attivare meccanismi di concentrazione delle attività fra i soggetti operanti in ambiti diversi per la promozione e circuitazione sociale delle iniziative, anche al di là degli ambiti operativi consolidati;
  • attivare una collaborazione con altre istituzioni del territorio in grado di aumentare le possibilità di inserimento nell’ambito della progettazione europea, nazionale, regionale.

Entità contributo

Non specificato

Modalità e procedura

Per presentare le domande è necessario collegarsi al servizio di compilazione online disponibile sul sito (www.fondazionecrt.it/contributi) e compilare l’apposito modulo “richieste ordinarie 2014”.

Tutte le richieste dovranno, pena l’inammissibilità, essere obbligatoriamente presentate attraverso l’apposita modulistica e accompagnate dai seguenti documenti obbligatori sottoscritti dal legale rappresentante dell’organizzazione richiedente:

per tutti gli enti:

  • lettera di richiesta su carta intestata dell’organizzazione richiedente;
  • documento d’identità del legale rappresentante;
  • relazione descrittiva dell’iniziativa/attività proposta corredata di quadro economico dettagliato e preventivi di spesa;

In aggiunta per gli enti privati e per i consorzi (aventi natura di soggetti no profit, anche se di natura pubblica):

  • statuto;
  • atto costitutivo;
  • bilancio consuntivo 2013 o, in mancanza, preconsuntivo;
  • bilancio preventivo;

Il soggetto richiedente sarà inoltre tenuto ad allegare documentazione comprovante l’effettiva acquisizione delle risorse di cofinanziamento da terzi dichiarate come “acquisite” in fase di compilazione della domanda online.

Scadenza

30 settembre 2014

Indirizzi utili e sito web

http://www.fondazionecrt.it/attivit%C3%A0/welfare-e-territorio/2014-welfare-ordinarie.html

http://www.fondazionecrt.it/attivit%C3%A0/ricerca-e-istruzione/2014-istruzione-ordinarie.html

http://www.fondazionecrt.it/attivit%C3%A0/welfare-e-territorio/2014-welfare-ordinarie.html

Allegati

Regolamento richieste ordinarie 2014

 

Il testo, anche se curato con scrupolosa attenzione, non può comportare specifiche responsabilità per involontari errori in capo al V.S.S.P.

Carattere
Contrasto

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione. <br>Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi