fbpx

Finanziamenti per creare nuovi Centri Antiviolenza e nuovi sportelli

La Regione Piemonte, attraverso l’accesso a finanziamenti disposti dal Dipartimento delle Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri (DPCM 9.11.2018), prevede la creazione nel territorio regionale di nuovi Centri antiviolenza e di nuovi sportelli collegati ai Centri antiviolenza esistenti.

Possono beneficiare dei contributi regionali per i nuovi Centri Antiviolenza:

  1. comuni e/o gestori delle funzioni socio-assistenziali;
  2. associazioni ed organizzazioni operanti nel settore del sostegno ed aiuto alle donne vittime di violenza in possesso dei requisiti di cui alla LR n. 4/2016, del DPRG n. 10/R del 7.11.2016 e dell’intesa CU n. 146 del 2014;
  3. soggetti di cui ai punti 1. e 2. di concerto, di intesa o in forma consorziata.

Per ciascuna richiesta di finanziamento relativa alla creazione di nuovi Centri Antiviolenza dovrà essere formulato apposito protocollo territoriale che rappresenta lo strumento per implementare/consolidare la rete territoriale.

Possono beneficiare dei contributi per i nuovi sportelli collegati ai Centri Antiviolenza:

  1. enti locali e soggetti titolari di Centri Antiviolenza già iscritti all’albo regionale o che abbiano presentato  formale istanza di iscrizione  all’albo regionale alla data del 30.6.2019.

La richiesta di finanziamento di nuovi sportelli dovrà porsi nell’ambito degli interventi e delle azioni ascrivibili ai protocolli territoriali già vigenti e presentati alla Regione in sede di istanza di iscrizione all’albo regionale dei centri antiviolenza e delle case rifugio.

Le risorse a disposizione sono in totale 200.000 euro, di cui:

  • euro 100.000 destinati alla creazione di nuovi Centri Antiviolenza, massimo 25.000 euro per ogni progetto (previsto il finanziamento di almeno 4 progetti; le province di Cuneo e Torino sono aree prioritarie);
  • euro 100.000 destinati ai nuovi sportelli collegati ai Centri Antiviolenza esistenti, massimo 10.000 euro per ogni progetto (saranno finanziati al massimo 2 sportelli per ciascun Centro Antiviolenza proponente).

Viene richiesto un cofinanziamento minimo obbligatorio pari al 20% del costo totale del progetto. Le attività oggetto di finanziamento dovranno realizzarsi entro il 15/10/2020.

Le domande di contributo vanno presentate tramite PEC entro le ore 24.00 del 10 settembre 2019 all’indirizzo famigliaediritti@cert.regione.piemonte.it.

Per approfondire:

Per leggere tutti gli ultimi bandi pubblicati clicca qui. Per richiedere una consulenza allo Sportello di progettazione sociale (gratuita per gli Enti del Terzo Settore nel rispetto delle modalità stabilite nella carta dei servizi) scrivici una mail a sociale@volontariato.torino.it.

Carattere
Contrasto

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione. <br>Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi