fbpx

Progetti di innovazione sociale per il terzo settore

Il bando, inserito nella strategia per l’innovazione sociale della Regione Piemonte “We.Ca.Re – Welfare Cantiere Regionale”, intende sostenere sperimentazioni di innovazione sociale implementate in servizi erogati dagli enti del terzo settore, in grado di integrarsi nell’amministrazione ordinaria dei servizi con le caratteristiche di sostenibilità e scalabilità.

I servizi proposti dai progetti potrebbero essere, ad esempio: servizi di welfare innovativi; la sperimentazione di modelli innovativi di servizi collaborativi rivolti a cittadini con fragilità sociale; servizi di assistenza leggera di prossimità e di accompagnamento verso l’autonomia; servizi di orientamento e benessere per le persone con fragilità sociale; la valorizzazione delle pratiche dell’economia civile; sperimentazioni di utilizzo di tecnologie funzionali alle emergenze sociali e/o pari opportunità e all’accesso dei servizi. In particolare, si intende stimolare l’introduzione di soluzioni innovative basate sull’integrazione intelligente di tecnologia applicata e sistemi di erogazione/produzione di servizi aventi impatto e valenza sociale, come uno dei modelli su cui ricercare formule per aumentare l’efficacia e facilitare l’accesso dei servizi per le persone e gli utenti finali, oltre che di sostenibilità economica e ambientale.

Possono partecipare tutti i soggetti del Terzo Settore come definiti dalla Legge del 6 giugno 2016 n. 106 (Riforma del Terzo Settore) e suoi decreti attuativi.
I progetti possono essere presentati da singoli soggetti o da più soggetti in raggruppamento (ATI).

La dotazione complessiva è di € 3.600.000 così suddivisa:

  • € 2.900.000 per la realizzazione dei progetti negli ambiti territoriali sovra-provinciali;
  • € 700.000 per la realizzazione dei progetti a carattere regionale.

Il valore di ciascun progetto dovrà essere compreso tra:
un minimo di € 85.000 fino ad un massimo di € 140.000 per i progetti da realizzarsi nei 4 quadranti territoriali definiti dal bando
un minimo di € 300.000 fino ad un massimo di € 450.000 per i progetti a carattere regionale.

E’ obbligatorio il cofinanziamento per un valore non inferiore al 30% del valore complessivo del progetto, esprimibile anche in attività di lavoro del proprio personale adibito all’attuazione dell’operazione.

La domanda dovrà essere presentata esclusivamente via PEC, previa apposizione della firma digitale del legale rappresentante dell’ente privato o del capofila del
raggruppamento, all’indirizzo programmazionesocioassistenziale@cert.regione.piemonte.it , entro e non oltre le ore 12.00 del 24 dicembre 2018.

Per approfondire:

Per leggere tutti gli ultimi bandi pubblicati clicca qui. Per richiedere una consulenza allo Sportello di progettazione sociale (gratuita per gli ETS accreditati nel rispetto delle modalità stabilite nella carta dei servizi) scrivici una mail a sociale@volontariato.torino.it.

Carattere
Contrasto

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione. <br>Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi