fbpx

MiBACT, contributi per convegni e pubblicazioni

Oggetto

Il Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo eroga contributi per l’organizzazione o la promozione di convegni e pubblicazioni da parte degli istituti, associazioni, fondazioni, ed altri organismi senza scopo di lucro.

 

Ente erogatore

Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo

Direzione Generale Biblioteche e Istituti Culturali Servizio I

Via Michele Mercati

400197 Roma

 

Soggetti che possono presentare la domanda

Sono ammessi a presentare la domanda di contributo le associazioni, le fondazioni ed altri organismi senza scopo di lucro, costituiti con atto pubblico ed operanti sul territorio nazionale.

 

Progetti finanziabili

Convegni

Saranno presi in esame esclusivamente i convegni propriamente detti e pertanto non saranno considerati:

  • corsi di formazione;
  • iniziative attinenti unicamente alla vita dell’ente proponente o concernenti temi di scarsa rilevanza culturale;
  • presentazione di volumi, manifestazioni di semplice valenza informativo/divulgativa o celebrativa, premi.

 

Pubblicazioni

Saranno prese in esame le pubblicazioni inedite di particolare rilevanza scientifica, e pertanto non saranno prese in considerazione:

  • opere di divulgazione;
  • i cataloghi di mostre;
  • gli atti di convegno;
  • le opere di carattere enciclopedico o non propriamente di natura scientifica.

 

La domanda compilata, dovrà essere obbligatoriamente corredata dai seguenti documenti prodotti in unica copia e firmati in originale dal legale rappresentante:

  • relazione illustrativa, programma e relatori del convegno;
  • relazione illustrativa contenente un dettagliato piano della pubblicazione (numero di pagine, articolazione interna, notizie su autore/i, ecc.) e significative parti dell’opera;
  • dichiarazione con la quale il richiedente si impegna a trasmettere alla Direzione generale per le biblioteche gli istituti culturali ed il diritto d’autore eventuali atti o pubblicazioni relativi all’iniziativa, nonché entro e non oltre il 30 giugno dell’anno successivo a quello di presentazione della domanda di contributo il rendiconto definitivo delle entrate e delle spese sostenute per la realizzazione del convegno;
  • dichiarazione con la quale il richiedente si impegna a trasmettere, al competente Servizio della Direzione generale per le biblioteche, gli istituti culturali ed il diritto d’autore, non appena stampato, un esemplare della pubblicazione realizzato con il contributo erogato nonché entro e non oltre il 30 giugno dell’anno successivo a quello di presentazione della richiesta di contributo il rendiconto definitivo delle entrate e delle spese sostenute;
  • dichiarazione di impegno a fornire adeguato risalto all’iniziativa realizzata con il contributo erogato dalla Direzione generale per le biblioteche, gli istituti culturali ed il diritto d’autore anche sul proprio sito istituzionale.

 

Entità contributo

L’ammontare del contributo per ciascun convegno o pubblicazione sarà stabilito da parte dell’amministrazione, tenuto conto del parere espresso dalla competente commissione.

Tale contributo non può comunque superare il 50 per cento delle spese previste.

 

Modalità e procedura

La domanda, in regola con le vigenti disposizioni sul bollo, firmata dal legale rappresentante dell’ente dovrà indicare le seguenti informazioni:

  • denominazione;
  • sede legale;
  • codice fiscale;
  • estremi del conto corrente intestato all’istituto (ABI, CAB, IBAN e CIN) su cui versare l’eventuale contributo.

 

Inoltre dovranno essere allegati alla domanda:

  • atto costitutivo e vigente statuto;
  • composizione delle cariche sociali;
  • dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà;
  • fotocopia di un documento di riconoscimento del legale rappresentante in corso di validità;
  • dichiarazione nella quale il richiedente attesta la titolarità della carica e la conoscenza delle sanzioni penali nell’ipotesi di dichiarazioni false o mendaci.

Sulla busta va apposta la dicitura «domanda di contributo per convegni e/o pubblicazioni di rilevante interesse culturale», e l’inoltro potrà essere effettuato:

 

  • a mezzo plico raccomandato, in tal caso fa fede la data del timbro postale;
  • mediante consegna a mano o con corriere autorizzato, presso la sede della

Direzione generale per le biblioteche, gli istituti culturali ed il diritto d’autore – via Michele Mercati n. 4 – 00197 (Roma);

 

Scadenza

31 gennaio 2016.

 

Aree geografiche coinvolte

Territorio nazionale.

 

Indirizzi utili e sito web

http://www.librari.beniculturali.it/opencms/opencms/it/news/novita/novita_0473.html

 

Allegati

Testo della circolare n. 108 del 27 dicembre 2012

 

Il testo, anche se curato con scrupolosa attenzione, non può comportare specifiche responsabilità per involontari errori in capo a Vol.To

 

 

 

Carattere
Contrasto

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione. <br>Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi