fbpx

Bando VivoMeglio 2019

OBIETTIVI DEL BANDO

La Fondazione CRT con il bando Vivomeglio rinnova il proprio impegno sul tema dello sviluppo, della qualificazione e dell’innovazione di iniziative finalizzate a migliorare la qualità della vita e il benessere della persona disabile intesa come soggetto che collabora, partecipa, sceglie il proprio progetto esistenziale. Nello specifico, con il presente bando intende sostenere progetti che propongano soluzioni nuove, efficaci e sostenibili per favorire l’integrazione sociale, lo sviluppo delle autonomie e delle abilità personali, la valorizzazione delle capacità residue di persone affette da disabilità in tutti gli ambiti in cui si articola la vita quotidiana.

AMBITI DI INTERVENTO DEI PROGETTI

I progetti, nello specifico, potranno riguardare i seguenti ambiti di intervento:

  • Dopodinoi: programmi di avvicinamento all’autonomia abitativa e di preparazione alla vita indipendente orientati al “dopo di noi”;
  • Tempo Libero: programmi ludico-ricreativi e momenti strutturati di aggregazione sociale in un’ottica di potenziamento delle capacità espressive e/o di integrazione delle persone disabili;
  • Servizi: interventi a supporto della persona disabile e della sua famiglia (informazione, ascolto, sostegno psicologico, orientamento, accompagnamento domiciliare, riabilitazione);
  • Lavoro: percorsi propedeutici o finalizzati all’inserimento lavorativo delle persone disabili;
  • Formazione: interventi di formazione e sensibilizzazione sul tema “disabilità” dedicati alle famiglie, agli operatori, ai volontari, alle figure educative che a vario titolo si relazionano con le persone disabili.

LE NOVITÀ DELL’EDIZIONE 2019: L’IMPORTANZA DI PROGETTARE IN RETE PENSANDO PER RISULTATI

Nella valutazione delle domande verranno considerati positivamente la partecipazione in partenariato strutturato, composto da capofila e almeno due soggetti partner, e la partecipazione dell’ente richiedente al percorso formativo “Kick off: la sfida inizia adesso“.

N.B. Al fine di favorire questo processo di progettazione in rete la Fondazione CRT offre la possibilità di compilare una scheda informativa  attraverso cui le organizzazioni non profit che si occupano di disabilità – prima dell’inserimento della richiesta di contributo – possono: presentarsi alle altre, dire qual è il loro principale ambito di operatività rispetto al tema della disabilità, proporre un’idea progettale condivisa per individuare potenziali partner con cui realizzarla, dire quali sono i vantaggi attesi dalla realizzazione dell’idea progettuale in rete.

Una volta compilata, la scheda informativa potrà essere restituita in formato .pdf – corredata di Regolamento di utilizzo della piattaforma di condivisione e dell’Informativa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 e della normativa vigente applicabile firmati – all’indirizzo e-mail vivomeglio@fondazionecrt.it per essere condivisa in un’area cloud accessibile cliccando qui. Sarà facoltà dei singoli enti prendere direttamente contatto con le organizzazioni potenzialmente idonee allo sviluppo dell’idea progettuale in rete.

ENTI AMMISSIBILI

Possono presentare una sola richiesta in qualità di capofila tutti gli Enti pubblici e le Organizzazioni senza scopo di lucro, costituiti prima del 31.12.2017, che nello statuto dichiarino di svolgere attività a favore di persone disabili. I soggetti proponenti possono non avere sede in Piemonte o in Valle d’Aosta ma in questi devono realizzare il progetto. Fanno eccezione le iniziative che riguardano l’organizzazione di soggiorni/weekend/uscite di sollievo e/o autonomia che possono realizzarsi anche al di fuori del territorio di operatività di Fondazione CRT.

RISORSE ED AMMONTARE DEI CONTRIBUTI

Le risorse messe a disposizione ammontano ad euro 1.450.000. Il contributo massimo erogabile per ciascun progetto non potrà essere superiore ad 30.000 euro. Al fine di stimolare la ricerca autonoma di fonti di finanziamento e di migliorare la qualità e la strutturazione delle progettualità, si richiede che l’ente proponente disponga di un cofinanziamento acquisito (risorse monetarie proprie e/o di terzi) pari ad almeno 1/3 del costo totale di progetto.

MODALITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE RICHIESTE

Le richieste dovranno essere presentate entro le ore 15.00 del 26 luglio avvalendosi del Servizio di Compilazione delle Richieste Online, utilizzando il modulo dedicato “Vivomeglio 2019”.

Vai alla pagina web del bando sul sito della Fondazione CRT dove puoi accedere al testo integrale del bando e a tutte le risorse per partecipare.

Per leggere tutti gli ultimi bandi pubblicati clicca qui. Per richiedere una consulenza allo Sportello di progettazione sociale (gratuita per gli Enti del Terzo Settore nel rispetto delle modalità stabilite nella carta dei servizi) scrivici una mail a sociale@volontariato.torino.it.

Carattere
Contrasto

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione. <br>Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi