Tag: Volontariato

Nuovi criteri 2023-2025 per l’erogazione di contributi al volontariato organizzato di protezione civile

Pubblicati sul sito della Protezione Civile i nuovi criteri trennali (2023-2025) per accedere ai contributi annuali al volontariato organizzato di protezione civile per progetti finalizzati al potenziamento di attrezzature e mezzi, al miglioramento della preparazione tecnica dei volontari e alla diffusione della cultura della protezione civile, nonché resa disponibile la modulistica per fare domanda per il 2023.

Per leggere la scheda completa vai alla pagina dedicata su Infobandi

Vol.To attraverso il servizio di consulenza progettuale supporta e accompagna le associazioni che intendono elaborare delle proposte per partecipare ai bandi. La consulenza è gratuita per gli ETS accreditati nel rispetto dei limiti annuali (n. 4 consulenze / anno per le ODV; n. 2 consulenze / anno per le APS; n 1 consulenza / anno gli altri ETS).

Se sei interessato a questo servizio, puoi richiederlo accedendo al gestionale. Verrai ricontattato dai consulenti di Vol.To per approfondire la tua richiesta e concordare un appuntamento di persona presso la sede di Via Giolitti e/o organizzare una consulenza a distanza (via Google Meet).

Bando regionale per progetti di rilevanza locale – anno 2023 (proroga scadenza e integrazione soggetti ammessi)

Il bando, emanato dalla Regione Piemonte in accordo con quanto previsto dalla Riforma del Terzo Settore che istituisce il Fondo per il finanziamento di progetti e attività di interesse generale (art. 72 e 73 del Codice del Terzo Settore), specifica le caratteristiche dei progetti a rilevanza locale per il 2023.

Continua a leggere

Bando Missione Soccorso – anno 2022

La Fondazione CRT con il bando Missione Soccorso interviene in modo sistematico a sostenere progetti di acquisto di ambulanze di pronto soccorso idonee al servizio in emergenza 118 al fine di:

  • Contribuire all’efficienza dei servizi di primo soccorso espletati dalle organizzazioni di volontariato.
  • Incentivare l’opera dei volontari premiando l’altissimo valore sociale del loro impegno.

Continua a leggere

Bando per la partecipazione delle associazioni di volontariato al “Servizio Aiuto Anziani” – anno 2021

La Città di Torino,  in conformità a quanto previsto dal “Regolamento delle modalità di erogazione di contributi e di altri benefici economici” n. 373, seleziona le associazioni di volontariato a cui rimborsare le spese relative ad interventi di sostegno in emergenza rivolti alla popolazione anziana torinese, sola, priva di rete sociale di riferimento e/o con rete fragile.

Tali interventi sono conseguenti alle chiamate che pervengono al numero telefonico dedicato del “Servizio Aiuto Anziani” e per i quali ci si avvale attualmente della collaborazione di associazioni di volontariato regolata da convenzione in scadenza al 31/12/2020. Il rimborso è previsto, inoltre, per interventi che abbiano finalità di prevenzione e riparazione dalle conseguenze che possono derivare da eventi criminosi perpetuati o tentati a danno di persone anziane.

L’anno 2020 ha visto il verificarsi di condizioni di carattere straordinario dovute alla situazione di emergenza epidemiologica in atto e alla partecipazione del Servizio Aiuto Anziani alle attività poste in essere dalla “RETE TORINO SOLIDALE”; ciò ha comportato un profondo ripensamento delle attività ordinariamente svolte, ad integrazione dei tradizionali accompagnamenti, nonché l’adozione di specifiche misure per l’aiuto e la tutela dei cittadini anziani più fragili.

Il progetto deve coprire l’arco temporale che va dal 1° gennaio al 31 dicembre 2021.

Possono partecipare le associazioni di volontariato, anche in partnership tra loro o con altre associazioni non profit, che abbiano sede e che svolgano la loro attività sul territorio comunale e che siano iscritte nell’apposito registro regionale: in caso di partnership, sarà necessario presentare un accordo di collaborazione tra le associazioni, che individua l’associazione di volontariato che presenta l’istanza di partecipazione al presente bando. Il bando specifica i requisiti minimi richiesti per la partecipazione.

La domanda di contributo deve pervenire entro le ore 12.00 del 4 dicembre 2020.

Per approfondire:

Richieste di chiarimenti/informazioni: è possibile rivolgersi al Servizio Disabilità, Anziani e Tutele: e-mail stefania.milone@comune.torino.it – tel. 011.011.31590 dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 12,30.

Per leggere tutti gli ultimi bandi pubblicati clicca qui.

Lo Sportello di progettazione sociale di Vol.To fornisce il proprio servizio di consulenza a distanza utilizzando gli strumenti a disposizione per comunicare e lavorare in remoto (via telefono, email, WhatsApp, Skype, Google Meet); il servizio è gratuito per gli ETS accreditati che possono richiedere la consulenza telematica utilizzando questo form e contattarci via mail all’indirizzo sociale@volontariato.torino.it

Richieste di partenariato nell’ambito del bando regionale per il finanziamento di progetti di rilevanza locale promossi da organismi del Terzo Settore

La Regione Piemonte ha pubblicato il bando per il sostegno a progetti di rilevanza locale promossi da soggetti del Terzo Settore che prevede, all’art. 6, specifici punteggi aggiuntivi per la durata del legame con il territorio di sperimentazione, per le collaborazioni in essere con Enti pubblici (compresi gli Enti locali) e per il legame sinergico con gli Enti Gestori delle funzioni socio assistenziali per azioni messe in campo a seguito della strategia regionale WE.CA.RE.
La Città di Torino, per poter procedere al riconoscimento del partenariato nell’ambito di progettualità rientranti in una delle aree di intervento previste dal bando regionale necessita di poter procedere all’esame delle proposte progettuali presentate dai soggetti proponenti. Le progettualità presentate saranno valutate in relazione alle priorità cittadine nelle materie di competenza della Divisione Servizi Sociali, Socio sanitari, Abitativi e Lavoro, alle sinergie in essere nell’ambito delle coprogettazioni in atto (in particolare si richiamano gli ambiti di intervento
previsti dal Piano Inclusione Sociale cittadino), nonché alle connessioni e complementarietà con la progettazione condotta dalla città di Torino in qualità di capofila nell’ambito della strategia
regionale WE.CA.RE.

A fronte di specifica istanza e sulla base dei lavori della Commissione, la Città potrà riconoscere una quota di cofinanziamento nell’ambito del budget complessivo di progetto, a integrazione della quota di cofinanziamento obbligatoria a carico degli enti proponenti (pari al 10% o al 20%, in base all’entità della richiesta di finanziamento, come previsto dal bando regionale).

Le proposte progettuali dovranno pervenire entro il giorno 23 novembre 2020 tramite PEC all’indirizzo servizi.sociali@cert.comune.torino.it o tramite e-mail all’indirizzo salute@comune.torino.it.

Per approfondire:

Per leggere tutti gli ultimi bandi pubblicati clicca qui.

Lo Sportello di progettazione sociale di Vol.To fornisce il proprio servizio di consulenza a distanza utilizzando gli strumenti a disposizione per comunicare e lavorare in remoto (via telefono, email, WhatsApp, Skype, Google Meet); il servizio è gratuito per gli ETS accreditati che possono richiedere la consulenza telematica utilizzando questo form e contattarci via mail all’indirizzo sociale@volontariato.torino.it

Bando regionale per iniziative promosse da soggetti del Terzo Settore – 2020

Il bando, emanato dalla Regione in accordo con quanto previsto dalla Riforma del Terzo Settore che istituisce il Fondo per il finanziamento di progetti e attività di interesse generale (art. 72 e 73 del Codice del Terzo Settore), specifica le caratteristiche dei progetti a rilevanza locale per il 2020.

OBIETTIVI DEL BANDO

I progetti e le iniziative devono essere volti a realizzare esperienze innovative finalizzate all’inclusione sociale tramite il perseguimento dei seguenti obiettivi:

  • porre fine a ogni forma di povertà
  • promuovere un’agricoltura sostenibile
  • assicurare la salute e il benessere per tutti e tutte le età
  • fornire un’educazione di qualità, equa e inclusiva, e opportunità di apprendimento permanente per tutti
  • ridurre le ineguaglianze
  • rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri e sostenibili.

Dovranno altresì prevedere lo svolgimento di una o più attività di interesse generale ricomprese tra quelle descritte all’art. 5 del Codice del Terzo Settore.

BENEFICIARI DELLE RISORSE

I progetti dovranno, nelle more dell’operatività del Registro unico nazionale del Terzo settore, essere presentati, pena l’esclusione, da:

  • organizzazioni di volontariato iscritte al Registro regionale ODV e coordinamenti
  • associazioni di promozione sociale iscritte al Registro regionale APS
  • circoli affiliati alle associazioni di promozione sociale iscritte al registro nazionale delle APS
  • Fondazioni iscritte all’anagrafe delle Organizzazione non lucrative di utilità sociale (ONLUS) presso l’Agenzia delle Entrate.

La domanda potrà essere presentata da organizzazioni e associazioni iscritte a uno dei registri sopra indicati da almeno 1 anno alla data di pubblicazione del bando.

È ammessa la partecipazione in forma singola o in partenariato. Nel caso di partenariato, i soggetti dovranno essere della stessa categoria (ad es. ODV con ODV, APS con APS). Sono possibili e auspicabili partecipazioni di altre tipologie di soggetti, ma solo in qualità di collaboratori e/o fornitori di servizi.

RISORSE, ENTITÀ DEI CONTRIBUTI E COFINANZIAMENTO

L’importo assegnato alla Regione Piemonte per il sostegno dei progetti di rilevanza locale ammonta ad un totale di € 5.907.685,96 (fondi statali), suddiviso tra le diverse realtà associative con le seguenti percentuali:

  • 55% pari a € 3.249.227,28 alle ODV
  • 40% parti a € 2.363.074,38 per le APS e i circoli locali di APS
  • 5% pari a € 295.384,30 per le fondazioni del Terzo Settore.

Gli Enti potranno richiedere:

  • un finanziamento compreso tra 10.000,00 e 29.999,00 euro, con un cofinanziamento obbligatorio di almeno il 10%
  • un finanziamento compreso tra 30.000,00 e 100.000,00 euro, con un cofinanziamento obbligatorio di almeno il 20%

Alle proposte progettuali che prevedano una percentuale maggiore di cofinanziamento sarà attribuito un punteggio aggiuntivo a titolo di premialità. Il cofinanziamento deve consistere in un apporto monetario a carico dei proponenti e degli eventuali terzi, mentre non è considerata cofinanziamento la valorizzazione delle attività svolte dai volontari o di altri tipo di risorse a carattere non finanziario o figurativo.

LE DOMANDE DI PARTECIPAZIONE, redatte obbligatoriamente sulla apposita modulistica allegata al bando, dovranno essere inviate via PEC all’indirizzo famigliaediritti@cert.regione.piemonte.it entro le ore 12.00 di giovedì 10 dicembre 2020.

Per approfondire:

Link alla pagina web del bando sul sito della Regione Piemonte da cui si possono scaricare il testo completo del bando e gli allegati.


 

Per leggere tutti gli ultimi bandi pubblicati clicca qui.

Lo Sportello di progettazione sociale di Vol.To fornisce il proprio servizio di consulenza a distanza utilizzando gli strumenti a disposizione per comunicare e lavorare in remoto (via telefono, email, WhatsApp, Skype, Google Meet); il servizio è gratuito per gli ETS accreditati che possono richiedere la consulenza telematica utilizzando questo form e contattarci via mail all’indirizzo sociale@volontariato.torino.it

Fit for Kids Europe: meeting a Milano

Si è tenuto lo scorso 20 luglio a Milano l’ultimo meeting transnazionale del progetto europeo “Fit for Kids Europe”, di cui Vol.To è partner. L’incontro è stato un’occasione per verificare i risultati ottenuti dall’iniziativa, il cui obiettivo è contrastare l’obesità infantile esportando in altri Paesi europei – adattandolo alle specificità locali – un innovativo programma sportivo e nutrizionale di origine danese, condotto da volontari, che coinvolge bambini e famiglie.

Fra i prodotti più importanti di “Fit for Kids Europe”, c’è un manuale di linee guida per tutte quelle realtà che intendono approcciarsi a questo metodo, nonché una piattaforma web con una nutrita documentazione scaricabile in più lingue (attualmente in fase di finalizzazione) e indirizzata ad associazioni sportive, scuole, organizzazioni di volontariato che intendono attivare gruppi di ragazzi e genitori nella città in cui vivono.

In più di un anno e mezzo di progetto, sono state molte le attività di “Fit for Kids Europe”: il trasferimento della metodologia danese in Italia (a Milano e a Torino) e in Portogallo (ad Amarante) con il conseguente lavoro di traduzione dalla lingua danese a quella inglese, italiana e portoghese; il reclutamento dei volontari in Italia e in Portogallo, la loro formazione e la successiva attivazione di gruppi locali, che a causa dell’emergenza Covid-19 hanno poi dovuto trasferire la propria attività online, attraverso sessioni di allenamento in condivisione fra tre Paesi tramite dirette Facebook.

Una bella sfida, dunque, che non è tuttavia ancora terminata: entro la data di conclusione del progetto (prevista per il 30 settembre) è infatti in previsione una conferenza internazionale online per presentare i risultati ottenuti. La conferenza si terrà sulla piattaforma Zoom il 10 settembre alle 11:00, ma seguiranno informazioni più dettagliate in proposito nelle prossime settimane.

C.F. 97573530017

Via Giovanni Giolitti 21
10123 Torino
Numero Verde: 800 590 000
Tel. 011 813 87 11
Fax: 011 813 87 77
E-mail: centroservizi@volontariato.torino.it

Iscritta nel Registro Unico Nazionale Terzo Settore atto DD 305/A1419A/2022 del 22/02/2022

Rimani aggiornato

Segui le notizie delle associazioni

Guarda le interviste alle associazioni

Seguici su


© CSV Volontariato Torino. All rights reserved. Powered by Inspire Communication SC.

Torna su