Skip to main content

Sostegno ad attività relative alle politiche per la multiculturalità e per l’economia circolare – anno 2024

La Città di Torino, Dipartimento Cultura, Sport, Grandi Eventi e Promozione Turistica, intende sostenere le attività svolte da organizzazioni e associazioni del terzo settore, che operano per promuovere opportunità di conoscenza e di inclusione tra le differenti culture, favorire percorsi di empowerment individuale e di gruppo, incoraggiare la cultura del riciclo, riuso e riutilizzo e contrastare situazioni di intolleranza, razzismo, estremismo, fragilità e marginalità.

Ambito d’intervento

I soggetti proponenti dovranno sviluppare specifiche progettualità, iniziative e attività in uno dei seguenti ambiti:

  • Politiche Interculturali:  valorizzazione della cultura dei paesi d’origine, promozione della conoscenza tra le differenti culture, rigenerazione delle specificità di quartiere, promozione della conoscenza delle normative nazionali , regionali, comunali tra i cittadini di origine straniera, promozione di una migliore percezione del contesto urbano e di contrasto all’insicurezza e all’incertezza sociale, prevenzione della cultura dell’aggressività in particolar modo giovanile.
  • Economia Circolare: progetti, iniziative e attività di formazione, ricerca e sensibilizzazione indirizzati al recupero, riciclo e riutilizzo dei materiali, realizzati mediante iniziative culturali, educative, economiche e sociali, quali: festival, talk, incontri, mercatini dell’usato, attività di recupero, riparazione e rimessa in circolo di abiti, oggetti e beni durevoli. Un’attenzione particolare deve essere rivolta alla riduzione dello spreco alimentare, saranno quindi valutate con vivo interesse le proposte che possano prevenire lo spreco alimentare con il recupero, la raccolta e la distribuzione del cibo e di altri beni primari.

Poiché il Centro si rivolge a famiglie e cittadini senza distinzioni di alcun tipo, i partecipanti dovranno tenerne conto nelle proposte progettuali. Le attività si svolgeranno presso la sede di Via Bruino 4, presso altre sedi individuate congiuntamente, presso le sedi associative o eventualmente in modalità remota, in orario da concordare con il CRF, al fine di garantire la massima accessibilità e fruibilità agli utenti.

Chi può partecipare

  • Associazioni che abbiano sede o che svolgano la loro attività sul territorio comunale e che siano iscritte nell’apposito Registro delle Associazioni
  • Comitati, formalmente costituiti che abbiano sede o che svolgano la loro attività sul territorio comunale
  • Altri soggetti no profit con personalità giuridica, che abbiano sede o che svolgano la loro attività sul territorio comunale.

Possono altresì beneficiare di contributi/benefici economici organismi no profit, anche se non hanno sede sul territorio cittadino, purché per attività o iniziative che riguardano la comunità locale cittadina.

Risorse economiche

Le risorse a disposizione dell’avviso pubblico ammontano a 50.000 euro di cui 20.000 euro per le politiche interculturali e 30.000 per l’economia circolare. Il contributo massimo riconoscibile per ogni progetto sarà al massimo di 10.000 euro.

Modalità e termine di presentazione

L’istanza progettuale e i relativi allegati, dovranno pervenire entro le ore 12.00 dell’11 giugno 2024 all’indirizzo PEC  integrazione@cert.comune.torino.it

Per approfondire:


Vol.To attraverso il servizio di consulenza progettuale supporta e accompagna le associazioni che intendono elaborare delle proposte per partecipare ai bandi. La consulenza è gratuita per gli ETS accreditati nel rispetto dei limiti annuali (n. 4 h/ anno).

Se sei interessato a questo servizio, puoi richiederlo accedendo al gestionale. Verrai ricontattato dai consulenti di Vol.To per approfondire la tua richiesta e concordare un appuntamento di persona presso la sede di Via Giolitti e/o organizzare una consulenza a distanza (via Google Meet).

bandi associazioni Torino, bandi Comune di Torino, bandi non profit, economia circolare, integrazione sociale, sicurezza sociale