fbpx

Erasmus + KA 3 Sostegno alle riforme delle politiche – Bando Dialogo strutturato: incontri tra giovani e i responsabili decisionali nel settore della gioventù

Obiettivo

Il dialogo strutturato è il nome usato per le discussioni tra giovani e responsabili delle politiche giovanili al fine di ottenere risultati che sono utili per il processo decisionale. Il dibattito è strutturato attorno a priorità e tempistiche precise e prevede eventi in cui i giovani discutono i temi concordati tra loro e con i decisori politici, esperti giovanili e rappresentanti delle autorità pubbliche nel settore della gioventù.

Ente finanziatore

Ente erogatore dei fondi:
European Commission
The Education, Audiovisual and Culture Executive Agency (EACEA)
http://eacea.ec.europa.eu/index_en.php

Ente gestore:

AGENZIA NAZIONALE PER I GIOVANI
Via Sabotino, 4 – 00195 Roma
centralino: 06.37591201
www.agenziagiovani.it
www.erasmusplus.it

Azioni finanziabili

Incontri tra giovani e i responsabili decisionali nel settore della gioventù quali:

  • incontri nazionali e seminari transnazionali che offrono spazio per l’informazione, il dibattito e attivo e la partecipazione dei giovani – in dialogo con i decisori della gioventù – su questioni che sono rilevanti per il Dialogo strutturato o per la strategia europea per la gioventù;
  • incontri nazionali e seminari transnazionali che preparano il terreno per le conferenze ufficiali della Gioventù organizzati durante ogni semestre dallo Stato membro che esercita il turno di Presidenza dell’Unione europea;
  • eventi che promuovono dibattiti e informazioni su temi di politica giovanile legati alle attività organizzate durante la Settimana Europea dei Giovani;
  • consultazioni dei giovani, al fine di conoscere le loro esigenze in materia di partecipazione alla vita democratica (consultazioni on-line , sondaggi, ecc.);
  • incontri e seminari, eventi informativi o dibattiti tra i giovani e i decisori politici, esperti sul tema della partecipazione alla vita democratica;
  • eventi che simulano il funzionamento delle istituzioni democratiche e il ruolo dei decisori all’interno queste istituzioni

Destinatari

  • Giovani di età compresa tra i 13 ei 30 anni provenienti dai paesi coinvolti nel progetto.
  • Decisori: se il progetto prevede la partecipazione di responsabili decisionali o di esperti nel settore della politica della gioventù, questi partecipanti possono essere coinvolti, indipendentemente dalla loro età e provenienza geografica.

Beneficiari

  • Amministrazioni locali
  • ONG (Organizzazioni Non Governative)
  • Organizzazioni non profit

Altri beneficiari:

ONG europee della gioventù; Gruppi informali di giovani

Paesi aderenti al programma

  • UE 28
  • Paesi candidati UE
  • Paesi potenziali candidati
  • Svizzera
  • EFTA/SEE

Altri paesi partecipanti al programma:

Paesi della Politica europea di vicinato: Algeria, Armenia, Azerbaigian, Bielorussia, Egitto, Georgia, Israele, Giordania, Libano, Libia, Repubblica moldova, Marocco, Siria, Tunisia, Ucraina e Territori palestinesi occupati.

Risorse finanziarie disponibili

174,2 milioni di euro

Entità contributo

I costi unitari e le percentuali fisse sono definiti sulla Guida al Programma. È anche importante controllare se l’Agenzia nazionale incaricata ha riparametrato i costi unitari.

Il meccanismo di finanziamento applicato nell’ambito del programma Erasmus +, nella maggior parte dei casi, fornisce sovvenzioni basate su costi unitari ed in qualche altro caso in forma di somma forfettaria o di percentuale fissa. In questo modo il rispetto dei principi del co-finanziamento e del non profitto è assicurato perché la Commissione definisce in anticipo le aliquote e le percentuali di costo ammissibili. Questo oltre a facilitare il calcolo della sovvenzione richiesta permettono la realistica pianificazione finanziaria del progetto, la non giustificazione del finanziamento aggiuntivo e agevolano la rendicontazione dei costi.

Scadenza

03 settembre 2014

Modalità e procedure per la presentazione

E’ un’azione decentrata per progetti su piccola scala. I progetti vanno presentati all’Agenzia nazionale Giovani responsabile del settore Gioventù del programma ERASMUS+ .

Ogni progetto deve coinvolgere minimo 30 giovani partecipanti

Gli incontri transnazionali devono coinvolgere almeno due organizzazioni provenienti da due diversi Paesi.

Gli incontri nazionali possono coinvolgere una organizzazione proveniente da un Paese

Gli incontri devono svolgersi nel Paese del partner capofila.

I passaggi per partecipare al bando sono:

  1. Leggere attentamente la Guida al Programma che fornisce infatti indicazioni dettagliate sulle diverse azioni del bando, sulle priorità, sull’entità del finanziamento e sulla procedura per la presentazione delle proposte di progetto.
  2. Procedere all’autenticazione in ECAS: https://webgate.ec.europa.eu/cas/eim/external/register.cgi
  3. Effettuare la registrazione ad URF: http://ec.europa.eu/education/participants/portal/
  4. Compilare il Formulario (E-Form)
  5. Inviare il formulario On line.

Allegati

Guida al programma (eng)

Carattere
Contrasto

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione. <br>Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi