fbpx

Coprogettazione di interventi a favore di persone vittime di tratta e di grave sfruttamento

La Regione Piemonte ha pubblicato un Avviso pubblico di manifestazione di interesse alla coprogettazione degli interventi a favore delle vittime di tratta e grave sfruttamento per la partecipazione al Bando 3/2018 del Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

La Regione Piemonte intende candidare, in qualità di capofila, una progettualità a valere sul Bando di cui sopra che stabilisce un finanziamento pari ad euro 1.812.200 per l’ambito territoriale che comprende Piemonte e Valle d’Aosta e per un periodo di 15 mesi a partire dal 1° marzo 2019 e può prevedere la formale adesione di enti attuatori pubblici o privati.

Il progetto da candidare dovrà  prevedere le seguenti attività:

  • attività di primo contatto con le popolazioni a rischio di sfruttamento;
  • azioni multi-agenzia di identificazione dello stato di vittima;
  • azioni/attività di protezione immediata e prima assistenza, quali pronta accoglienza, immediata assistenza sanitaria e consulenza legale;
  • accoglienza residenziale o semi-residenziale se la condizione della vittima lo permette;
  • protezione sociale, assistenza socio-sanitaria, psicologica, legale e consulenze varie con particolare attenzione alla specificità dei minori non accompagnati;
  • attività mirate all’ottenimento del permesso di soggiorno di cui all’art. 18 o di altro status giuridico;
  • formazione (alfabetizzazione linguistica, informatica, orientamento al lavoro, corsi di formazione professionale);
  • attività mirate all’inserimento socio-lavorativo;
  • assistenza e integrazione sociale finalizzata ad accompagnare le persone vittime di tratta, violenza e grave sfruttamento in un percorso di assistenza personalizzato di secondo livello teso a favorire la loro integrazione sociale in Italia o il loro rientro volontario assistito nel paese di origine;
  • azioni di motivazione, di empowerment, orientamento, formazione e inserimento lavorativo;
  • attività mirate al raccordo operativo tra il sistema di protezione e contrasto delle vittime di tratta e grave sfruttamento e il sistema a tutela dei richiedenti/titolari di protezione internazionale/umanitaria.

Possono partecipare i soggetti iscritti alla seconda sezione del Registro degli Enti e Associazioni che operano a favore degli immigrati del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che abbiamo sede legale o sede operativa sul territorio del Piemonte o della Valle d’Aosta.

Le manifestazioni di interesse dovranno essere inviate entro il 24 gennaio 2019 tramite PEC all’indirizzo famigliaediritti@cert.regione.piemonte.it e all’indirizzo interventitratta@regione.piemonte.it

Vai alla pagina dedicata all’Avviso sul sito web della Regione

Per leggere tutti gli ultimi bandi pubblicati clicca qui. Per richiedere una consulenza allo Sportello di progettazione sociale (gratuita per  gli ETS nel rispetto delle modalità stabilite nella carta dei servizi) scrivici una mail a sociale@volontariato.torino.it.

Carattere
Contrasto

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione. <br>Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi