fbpx

Contributi per la realizzazione della festa della musica 2020 – bando revocato

NEWS: Il Bando è stato revocato ai sensi della deliberazione n. mecc. 2020 00946/045 approvata nella seduta della Giunta Comunale del 15 aprile 2020 che indica : “provvedere, in considerazione dell’incertezza dell’evolversi della situazione emergenziale e della necessità di attuare una diversa gestione delle risorse disponibili, alla revoca dei bandi già pubblicati, nonché a procedere all’approvazione e pubblicazione di nuovi bandi finalizzati a sostenere il riavvio delle attività sul territorio, tenendo nella dovuta considerazione i criteri e le modalità di svolgimento delle iniziative e delle attività nel rispetto delle misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 emanate ed emanande”.

La Città di Torino , in conformità a quanto disposto dal Regolamento delle modalità di erogazione dei contributi e di altri benefici economici, ha pubblicato il presente bando finalizzato alla selezione di progetti per la realizzazione della Festa della Musica del 21 giugno 2020, organizzata a Torino dal 1996, secondo modalità organizzative e realizzative diverse nelle varie edizioni. Dilettanti o professionisti, durante la Festa della Musica, possono esprimersi liberamente, in quanto ciò che assume valore è il gesto musicale, la spontaneità, la disponibilità ad ascoltare.

Il progetto selezionato con il presente bando, dovrà realizzare una serie di eventi e iniziative di natura musicale e aggregativa. All’interno della programmazione di progetto è possibile prevedere la presenza di attività commerciali accessorie e funzionali al progetto purché compatibili alla regolamentazione comunale vigente e non preminenti sulle attività di tipo culturale.
La Festa della Musica dovrà essere realizzata in spazi pubblici all’aperto comprese vie, piazze e aree verdi della Città, in luoghi o quartieri ritenuti “strategici” per la riuscita della manifestazione, individuati a cura del soggetto richiedente.

Il progetto deve valorizzare il ricchissimo tessuto musicale cittadino sia formativo che performativo, composto di enti territoriali, istituzioni musicali pubbliche, scuole a indirizzo musicale, scuole private di musica, accademie di cultura, etichette discografiche, riviste, case di editoria musicale, emittenti radiofoniche, associazioni.

La Città di Torino concederà un un contributo massimo di 20.000 euro e il proponente dovrà sostenere il progetto con un finanziamento in proprio pari ad almeno 5.000 euro e pertanto il costo totale dell’iniziativa non potrà essere inferiore a 25.000 euro. Non saranno ammessi a valutazione progetti indicanti in preventivo di progetto un costo totale inferiore a 25.000 euro annui. Saranno valutati positivamente progetti più ampi che prevedano un costo superiore al limite indicato e che pertanto abbiano un finanziamento in proprio a carico del progetto proponente superiore al minimo richiesto (5.000 euro).

Possono partecipare in qualità di soggetto proponente:

  • le associazioni che abbiano sede o che svolgano la loro attività sul territorio comunale e che siano iscritte nell’apposito registro;
  • i comitati, formalmente costituiti che abbiano sede o che svolgano la loro attività sul territorio comunale;
  • altri soggetti no profit con personalità giuridica, che abbiano sede o che svolgano la loro attività sul territorio comunale;
  • organismi no profit, anche se non hanno sede sul territorio cittadino, purché per attività o iniziative che riguardano la comunità locale.

Il soggetto proponente al momento della presentazione della richiesta di partecipazione dovrà essere iscritto o aver presentato richiesta di iscrizione al registro delle Associazioni della Città di Torino.

La domanda di partecipazione deve essere inviata esclusivamente all’indirizzo di posta elettronica certificata areaserviziculturali@cert.comune.torino.it entro le ore 12.00 del 21 marzo 2020, scadenza prorogata al 20 aprile.

Per approfondire:

Per leggere tutti gli ultimi bandi pubblicati clicca qui. Per richiedere una consulenza allo Sportello di progettazione sociale (gratuita per gli ETS accreditati nel rispetto delle modalità stabilite nella carta dei servizi) scrivici una mail a sociale@volontariato.torino.it.

Carattere
Contrasto

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione. <br>Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi