fbpx

Concessione contributi ordinari e per la domiciliarità leggera anno 2018

La Circoscrizione 5 di Torino (Borgo Vittoria, Madonna di Campagna, Lucento, Vallette), in ottemperanza a quanto disposto dall’art. 6 del Regolamento delle modalità di erogazione dei contributi e di altri benefici economici, ha pubblicato le linee guida 2018 per la concessione di contributi ordinari e le linee guida sulla domiciliarità leggera.

I progetti dovranno prevedere la realizzazione di attività relative agli ambiti di seguito specificati:

  • Patrimonio – Economato: valorizzare il patrimonio della circoscrizione, favorendo la collaborazione con soggetti che, attraverso l’uso degli spazi concessi, promuovano sul territorio iniziative tendenti a far partecipare in misura maggiore i cittadini ad attività sociali, culturali, sportive, ludico motorie, formative, di servizio alla persona, etc.
  • Lavoro: azioni che permettano la realizzazione di studi e ricerche sulle opportunità occupazionali del territorio, l’apertura di sportelli di informazione ed orientamento, l’ingresso o il ritorno sul mercato del lavoro della popolazione attiva, mediante opportunità di tirocinio, stage, borse lavoro e corsi di formazione, nonché progetti in grado di creare reti atte a facilitare i circuiti virtuosi di cittadinanza attiva, di comunità, di partecipazione della società civile.
  • Attività produttive  – Commercio: sostenere le iniziative proposte dalle Associazioni di Via presenti sul territorio, con particolare riferimento alla promozione e valorizzazione delle specificità e delle eccellenze circoscrizionali.
  • Cultura: promuovere esperienze culturali che coinvolgano diversi attori sociali nei luoghi del territorio. Le azioni e i progetti accolti in tale direzione hanno come finalità generale la valorizzazione delle risorse locali, l’umanizzazione dei contesti urbani e degli spazi, e il miglioramento della qualità della vita sociale, oltre che l’attenzione alla qualità artistica e culturale della proposta.
  • Istruzione: sostegno ai ragazzi e alle famiglie con difficoltà nell’apprendimento, integrazione multiculturale, ricorrenze storiche e giornate internazionali, salute, bullismo e cyberbullismo, scienza, orientamento, educazione all’ascolto del sé. La durata dei progetti è di 6 mesi (da gennaio 2018 a giugno 2018). Per le attività da svolgersi nel periodo tra settembre e dicembre verrà pubblicato un secondo avviso pubblico nei mesi di luglio/agosto.
  • Gioventù: progetti che favoriscano un coinvolgimento attivo da parte dei giovani nella relazione con il territorio, le istituzioni e il mondo del lavoro.
  • Sport: progetti sportivi volti all’inclusione sociale e alle fasce deboli, alla promozione dell pratica dello sport femminile, all’aggregazione sul territorio, a combattere la dispersione giovanile nonché alla promozione del benessere e della salute con iniziative rivolte ai cittadini over 65.
  • Turismo: organizzazione e realizzazione di gite culturali, la cui finalità, oltre che turistica, è relazionale e sociale.
  • Tempo libero:  promuovere attività aggregative dei singoli cittadini, in particolar modo le iniziative rivolte a tutti i cittadini del territorio over 65 ed ai frequentatori dei Centri di Incontro. In particolare verranno premiati i progetti orientati ad almeno una di queste finalità: sensibilizzazione e diffusione delle misure di prevenzione all’illegalità in collaborazione con le Forze dell’Ordine; promozione della cultura attraverso attività ludiche, ricreative, manuali; promozione della cultura digitale.
  • Fragilità sociali e nuove povertà: progetti e iniziative mirati a favorire l’inclusione delle persone e dei nuclei con maggiori difficoltà, a garantire la soddisfazione dei bisogni primari e a contrastare il rischio di perdita dell’abitazione. Inoltre saranno considerati progetti volti al contrasto della violenza di genere, anche attraverso l’ascolto individuale e la conduzione di gruppi di auto mutuo aiuto.
  • Minori e famiglia: iniziative che favoriscano la socializzazione, l’aggregazione positiva, l’integrazione tra culture, il contrasto alla dispersione scolastica e al bullismo in ogni sua forma e gli interventi a sostegno delle competenze genitoriali e della gestione delle conflittualità intrafamiliari.
  • Persone con disabilità: progetti di inserimento in corsi ed attività sportive delle persone disabili in carico ai servizi sociali, nonché iniziative che facilitino la socializzazione.
  • Anziani/Domiciliarità leggera: progetti mirati alla promozione dell’invecchiamento attivo, al contrasto della solitudine, alla facilitazione della permanenza al proprio domicilio anche quando le autonomie cominciano a ridursi.
  • Viabilità: progetti di educazione alla cittadinanza e rispetto del codice della strada rivolti in particolare a bambini delle scuole elementari e ai ragazzi che si accingono al raggiungimento dell’età idonea alla conduzione di un ciclomotore.
  • Ambiente: progetti di educazione ambientale in particolare orientati alla tutela e alla conservazione della natura, la raccolta differenziata, la corretta alimentazione e il consumo consapevole.
  • Urbanistica: progetti di tutela, ripristino e conservazione del patrimonio urbanistico del territorio facendo in particolar modo riferimento alle aree abbandonate o ex industriali. Verrà data priorità a progetti che coinvolgano direttamente la cittadinanza dando ad essa un ruolo attivo nella realizzazione dei progetti piuttosto che ad attività seminariali o di conferenze sul tema.

Per le attività di accompagnamento e sostegno agli anziani nell’ambito della domiciliarità leggera la Circoscrizione ha pubblicato specifiche Linee Guida con l’obiettivo di garantire una maggior uniformità. Le Linee guida specificano le procedure per l’individuazione delle Associazioni coinvolte nelle attività, i soggetti coinvolti, i criteri e le modalità di accesso, le attività richieste e i rimborsi previsti,  il numero di prestazioni fruibili, le comunicazioni Servizi Sociali – Associazioni, il monitoraggio delle attività. Alle linee guida è allegato anche lo “schema di convenzione”.

Possono partecipare

  • associazioni che abbiano sede o che svolgano la loro attività sul territorio comunale e che siano iscritte nell’apposito registro;
  • i comitati, formalmente costituiti che abbiano sede o che svolgano la loro attività sul territorio comunale;
  • altri soggetti no profit con personalità giuridica, che abbiano sede o che svolgano la loro attività sul territorio comunale;
  • organismi no profit, anche se non hanno sede sul territorio comunale, purché per attività o iniziative che riguardano la comunità locale.

Le Associazioni interessate a presentare progetti relativi alle attività indicate nelle linee guida possono farlo entro le ore 12.00 del 16 Febbraio 2018 utilizzando la modulistica presente sul sito della Circoscrizione 5 alla sezione modulistica.

Per approfondire:

Per leggere tutti gli ultimi bandi pubblicati clicca qui. Per richiedere una consulenza allo Sportello di progettazione sociale (gratuita per le Organizzazioni di volontariato nel rispetto delle modalità stabilite nella carta dei servizi) scrivici una mail a sociale@volontariato.torino.it.

 

Carattere
Contrasto

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione. <br>Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi