fbpx

Collaborazione con la Regione Piemonte su persone straniere impegnate nel Volontariato

Progetto di monitoraggio e formazione per i migranti impegnati in attività di Volontariato sul territorio con l’obiettivo di favorire la partecipazione attiva dei cittadini e delle cittadine straniere alla vita pubblica, e contemporaneamente coinvolgere la società civile nella costruzione di politiche di inclusione che riguardino anche i profughi.

Titolo del progetto PROTOCOLLO DI COLLABORAZIONE TRA REGIONE PIEMONTE E CENTRI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO PIEMONTESI
Settore/Ambito di intervento Immigrazione, integrazione
Ente finanziatore Regione Piemonte
Bando/Linea/Misura di finanziamento Fondi Regione Piemonte
Ruolo di Vol.To Capofila
Partenariato/i o altri enti coinvolti Nel corso del progetto sono state coinvolte 311 realtà associative presenti sul territorio della Città Metropolitana di Torino a cui è stato somministrato il questionario di cui all’azione 1.

Ires Piemonte, Istituto di Ricerche Economico Sociali del Piemonte con cui si sono scambiati dati, ha condiviso la stesura e l’implementazione del questionario e armonizzato il lavoro di contatto con le singole realtà associative per evitare duplicazioni e perdite di tempo.

Acli Piemonte e Centro Studi Africani, sono realtà del Terzo Settore coinvolte in progetti di sostegno e promozione di iniziative di cittadinanza attiva svolte da persone straniere con cui si sono scambiati dati e informazioni circa le rispettive attività.

Sono stati contattati 317 comuni dell’Area Metropolitana torinese. Ad ogni sindaco è stata inviata una lettera a cui, laddove è stato possibile, è seguito un contatto telefonico diretto.

Durata Settembre 2017 – Luglio 2018
Stato (concluso/in corso) Concluso
Descrizione
Contesto  
Destinatari Cittadini stranieri impegnati in attività di volontariato
Obiettivi Favorire la partecipazione attiva dei cittadini e delle cittadine straniere alla vita pubblica, e contemporaneamente coinvolgere la società civile nella costruzione di politiche di inclusione che riguardino anche i profughi.
Azioni 1 – Realizzazione di un’indagine sulle buone pratiche nell’ambito del volontariato di persone migranti sul territorio regionale, ponendo anche l’attenzione sulle forme e la dimensione dell’associazionismo migrante.

2 – Promozione dell’associazionismo di persone migranti attraverso percorsi di accompagnamento e formazione volti a fornire le informazioni e gli strumenti necessari per dare vita a un’associazione di volontariato anche con particolare riferimento agli adempimenti relativi alla copertura assicurativa.

3 – Monitoraggio degli adempimenti assicurativi, a cui le associazioni ospitanti sono tenute in base alla normativa vigente, anche al fine di delineare interventi correttivi.

4 – Coinvolgimento di persone migranti in attività di volontariato tenendo conto del contesto territoriale colmando eventuali lacune o difficoltà secondo quanto emerso dall’indagine conoscitiva

5 – Sperimentazione di percorsi di riconoscimento delle competenze acquisite attraverso attività di volontariato in collaborazione con il settore regionale interessato.

6 – Raccordo tra le attività di orientamento e promozione del volontariato di persone migranti con altre iniziative messe in atto a livello regionale, nazionale e comunitario nell’ambito dell’inclusione dei nuovi cittadini.

Aggiornamenti
Il progetto si è concluso a fine luglio 2018
Risultati conseguiti (se concluso) Visualizza la relazione finale
Carattere
Contrasto

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione. <br>Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi