fbpx

CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO- BANDO PER LA REALIZZAZIONE DI UN PROGETTO INTEGRATO DI PROMOZIONE DELLE PARI OPPORTUNITÀ E DI CONTRASTO ALLE DISCRIMINAZIONI

Oggetto

La Città Metropolitana di Torino ha indetto un Bando per la concessione di contributi in materia di pari opportunità e antidiscriminazione.

Ente erogatore

Città Metropolitana di Torino

Servizio Politiche sociali e di Parità

UFFICIO PARI OPPORTUNITÀ E POLITICHE DEI TEMPI

Via M. Vittoria, 12 – 10123 Torino.

Richieste di informazioni in merito al presente Bando devono essere inoltrate a: bandopariopportunita@cittametropolitana.torino.it

Obiettivi

  • Promuovere un progetto integrato che realizzi interventi sull’intero territorio della Città Metropolitana di Torino.
  • Sostenere interventi per la diffusione delle tematiche di pari opportunità, prevenzione e contrasto delle discriminazioni legate alla razza, al genere, all’età, alla disabilità, all’orientamento sessuale e alla religione.

Azioni

Sono previsti tre ambiti di azione:

  • A. attivazione di percorsi di sensibilizzazione e informazione rivolti ad associazioni sportive dilettantistiche del territorio metropolitano e ai loro iscritti/e, in età compresa tra 10 e 20 anni.
  • B. attivazione di percorsi formativi rivolti a studenti, studentesse e corpo docente di istituti scolastici di istruzione secondaria superiore e di agenzie formative (limitatamente a quelle che si occupano di obbligo formativo) del territorio metropolitano. I percorsi devono prevedere momenti di discussione, ascolto attivo, riflessione collettiva, role-playing.
  • C. realizzazione sul territorio della Città Metropolitana di una campagna di sensibilizzazione sui temi del contrasto ai modelli stereotipati di genere, dell’accettazione della diversità e valorizzazione delle differenze, mediante metodologie e strumenti, anche innovativi e multimediali.

N.B. L’azione C può essere realizzata anche a supporto delle azioni A e B.

Nell’ambito delle azioni A e B non possono essere previste spese per attività di informazione, comunicazione e pubblicizzazione.

Soggetti che possono presentare la domanda

I progetti devono essere presentati unitariamente da un minimo di 5 soggetti ad un massimo di 12.

Per ogni azione specifica sono previsti determinati soggetti che possono presentare la domanda:

  • per l’attuazione dell’azione A: Comitati locali di enti di promozione sportiva riconosciuti dal C.O.N.I. L’azione A deve essere realizzata obbligatoriamente da almeno un Comitato locale di ente di promozione sportiva ed eventualmente anche da uno o più soggetti tra quelli sotto elencati;
  • per l’attuazione delle azioni B e C: Organizzazioni di volontariato, Associazioni di promozione sociale, Cooperative sociali, Enti privati senza scopo di lucro, diversi da quelli sopra indicati.

N.B. Ciascun componente della rete può attuare un’unica azione o parti di attività riferite ad un’unica azione e deve redigere il piano finanziario e l’istanza di contributo relativi alla parte progettuale di propria competenza. Ciascun soggetto può partecipare ad una sola rete.

Progetti finanziabili

La progettazione deve realizzarsi in modo integrato fra una pluralità di soggetti, organizzati in rete, per quanto riguarda:

l’azione A occorre prevedere la realizzazione di percorsi a favore di almeno 5 associazioni sportive dilettantistiche per ciascuna zona omogenea (consulta mappa in allegato);

azione B occorre prevedere la realizzazione di percorsi a favore di almeno 2 istituti scolastici e/o agenzie formative per ciascuna zona omogenea.

azione C deve essere rivolta a tutta la popolazione del territorio metropolitano.

La rete dei soggetti proponenti può richiedere l’adesione al progetto a soggetti istituzionali del territorio metropolitano (Comuni, Enti gestori delle funzioni socio-assistenziali, Aziende Sanitarie, ecc…).

Entità contributo

Ciascun soggetto aderente alla rete deve assicurare un cofinanziamento pari almeno al 10% delle spese totali previste per la realizzazione della parte progettuale di propria competenza.

Il cofinanziamento potrà essere costituito da:

– risorse proprie;

– eventuali contributi finanziari di altri soggetti pubblici e/o privati assegnati specificatamente per il progetto.

Non possono costituire cofinanziamento valorizzazioni di eventuali beni e servizi resi da enti pubblici e/o privati.

N.B. La rendicontazione dovrà essere presentata entro il 20 dicembre 2016.

Modalità e procedura

Il progetto deve essere redatto utilizzando la modulistica e scaricabile dal sito:

http://www.cittametropolitana.torino.it/pari_opportunita.shtml

I progetti devono pervenire, a pena di esclusione, ENTRO E NON OLTRE le ore 12.00 del giorno 12 gennaio 2016. Le istanze devono essere indirizzate a:

Città Metropolitana di Torino – Servizio Politiche sociali e di Parità UFFICIO PARI OPPORTUNITÀ E POLITICHE DEI TEMPI Via M. Vittoria, 12 – 10123 Torino.

Il recapito delle domande deve essere effettuato direttamente o a mezzo posta (posta celere compresa). Sulla busta chiusa contenente il progetto e le istanze di tutti i componenti della rete, nonché ogni ulteriore documentazione allegata, deve essere riportata l’indicazione del mittente (coordinatore della rete) e la seguente dicitura:

PROGETTO INTEGRATO DI PROMOZIONE DELLE PARI OPPORTUNITÀ E DI CONTRASTO ALLE DISCRIMINAZIONI

La consegna diretta o tramite agenzia di recapito deve effettuarsi esclusivamente presso:

Ufficio Protocollo Generale della Città Metropolitana di Torino

Via MariaVittoria 12 – Torino

nel seguente orario:

da lunedì a giovedì ore 9-12 e 14-16,30

il venerdì ore 9-12.

Faranno fede data e ora apposti all’atto del ricevimento dal competente Ufficio Protocollo Generale.

Scadenza

12 gennaio 2016

Risorse finanziarie disponibili

L’importo totale dei contributi ammonta a140.000,00 euro, di cui un massimo di 25.000,00 euro destinati alla realizzazione dell’azione C.

Aree geografiche coinvolte

11 Zone omogenee nella quale è articolata la Città Metropolitana di Torino (vedi cartina allegata al testo del bando)

Indirizzi utili e sito web

http://www.cittametropolitana.torino.it/speciali/2015/antidiscriminazione/

Allegati

Decreto approvazione

Bando

Piano finanziario generale coordinatore

Scheda progetto coordinatore

Piano finanziario componente

Istanza componente

Il testo, anche se curato con scrupolosa attenzione, non può comportare specifiche responsabilità per involontari errori in capo a Vol.To.

Carattere
Contrasto

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione. <br>Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi