fbpx

Bando Insieme andrà tutto bene – prima finestra aperta fino al 22 marzo

Con l’emanazione del Bando “Insieme andrà tutto bene” (pubblicato il 16 marzo 2020), la Compagnia di San Paolo intende contribuire a ridurre in Piemonte e in Liguria i disagi sociali collegati alla diffusione del virus COVID-19 e alle restrizioni connesse con le misure per il contrasto e il contenimento del suo diffondersi.

Gli obiettivi specifici del Bando sono:

  • promuovere attività, interventi di prossimità e azioni di supporto a favore di persone fragili, minori e famiglie in situazione di difficoltà nella fase emergenziale;
  • sostenere reti di prossimità attivate sui territori e capaci di fornire risposte rapide ed efficaci alle specifiche esigenze delle fasce più deboli della popolazione durante la fase emergenziale.

SOGGETTI AMMISSIBILI

Enti del terzo settore ed enti religiosi che realizzano le proprie attività in Piemonte e/o in Liguria.

Verranno considerate in via prioritaria proposte che prevedano la collaborazione tra diversi enti del terzo settore e tra enti del terzo settore ed istituzioni pubbliche.

INIZIATIVE AMMISSIBILI

Le richieste di contributo potranno essere riconducibili, a titolo esemplificativo e non esaustivo, alle seguenti principali tipologie di intervento:

  • azioni volte all’individuazione delle persone fragili, con particolare attenzione alle persone a rischio in quanto in condizione di solitudine e/o sconosciuti a servizi pubblici e del terzo settore
  • contatto e supporto sociale e/o psicologico leggero attraverso azioni a distanza;
  • promozione di modalità di contatto e relazione tra persone sole e loro reti familiari e amicali, anche attraverso la comunicazione a distanza;
  • supporto alla prossimità e contrasto alla solitudine, realizzate primariamente a distanza;
  • fornitura/offerta e trasporto di beni di prima necessità in linea con quanto disposto dai competenti organi nazionali e regionali, avvalendosi, qualora possibile, delle risorse messe a disposizione dal Banco Alimentare e dal Banco Farmaceutico;
  • azioni di supporto alla genitorialità a distanza e interventi di accompagnamento a bambini, adolescenti e/o giovani in situazione di fragilità.

AMMONTARE DEI CONTRIBUTI E SPESE AMMISSIBILI

Il contributo massimo erogabile per ciascun progetto non potrà essere superiore a € 25.000. In considerazione della natura eccezionale del Bando, non sono richiesti cofinanziamenti ai soggetti proponenti le iniziative.

Saranno ammesse al contributo le spese riconducibili a:

  • costi per personale o collaboratori esterni strettamente impiegati nelle attività previste in risposta all’emergenza;
  • costi per l’acquisto di beni di prima necessità, materiali e attrezzature funzionali alla realizzazione delle azioni previste in risposta all’emergenza;
  • costi di trasporto;
  • costi di comunicazione volti a rendere l’iniziativa il più possibile conosciuta e accessibile;
  • altri costi debitamente motivati nella richiesta di contributo e coerenti con le finalità del Bando.

MODALITÀ E SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Le richieste di contributo dovranno pervenire all’indirizzo email: attivita.istituzionali@pec.compagnia.torino.it, con oggetto nome dell’ente proponente e nome del bando “Insiemeandràtuttobene”; la proposta va presentata utilizzando il format previsto (Allegato 1) e allegando i documenti specificati nel bando.

N.B. Agli enti selezionati quali destinatari di contributo sarà richiesto, a seguito della comunicazione di esito positivo dell’istruttoria, di presentare la propria richiesta di contributo anche attraverso il sistema “ROL Richiesta On Line”.

La prima scadenza per la presentazione delle domande è alle ore 23:59 di domenica 22 marzo 2020.

N.B. In considerazione dell’elevatissimo numero di proposte giunte all’interno della prima finestra, la Fondazione ha comunicato che non è prevista la possibilità di presentare ulteriori proposte.

Per approfondire:


Lo Sportello di progettazione sociale di Vol.To durante l’attuale periodo di contenimento dell’emergenza sanitaria è attivo e fornisce il proprio servizio di consulenza a distanza utilizzando gli strumenti a disposizione per comunicare e lavorare in remoto (via telefono, email, WhatsApp, Skype, Google Meet); il servizio è gratuito per gli ETS accreditati che possono richiedere la consulenza telematica utilizzando questo form e contattarci via mail all’indirizzo sociale@volontariato.torino.it

Carattere
Contrasto

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione. <br>Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi