fbpx

Avviso per progetti di accompagnamento all’autonomia e coabitazione assistita per persone con disabilità

La Città di Torino, accanto allo sviluppo dei tradizionali presidi e servizi accreditati di supporto all’autonomia (comunità, gruppi appartamento, case famiglia, servizi di autonomia), ritiene importante sperimentare soluzioni abitativi e percorsi di promozione delle autonomie. In specifico si intende promuovere progetti di servizi innovativi e sperimentali di accompagnamento all’autonomia anche abitativa, che offrano risposte personalizzate a persone con disabilità, fondandosi su forme di accompagnamento gestite prevalentemente da volontari.

Possono essere rivolti a giovani che attraverso momenti progressivamente più impegnativi di lontananza dalla famiglia si preparano e verificano la fattibilità della scelta di vita autonoma; possono anche riguardare persone che vogliono costruire forme innovative per gestire il c.d. “dopo di noi”; in generale i progetti possono essere rivolti alla sperimentazione di coabitazione solidali il più possibile autonome o con varie gradazioni di sostegno offerto da volontari, persone che condividono l’abitazione, famigliari, personale retribuito.

Le associazioni che intendono presentare istanza devono avere la disponibilità di locali adeguati per le finalità progettuali.

I progetti potranno articolare le attività e i relativi piani finanziari  anche su una durata biennale.

Potranno proporre istanza:

A) Le Organizzazioni con le seguenti caratteristiche:

  • associazioni che abbiano sede o che svolgano la loro attività sul territorio comunale e che siano iscritte nell’apposito registro comunale e/o regionale
  • comitati formalmente costituiti che abbiano sede o che svolgano la loro attività sul territorio comunale
  • altri soggetti no profit con personalità giuridica, che abbiano sede o che svolgano la loro attività sul territorio comunale.

Possono altresì beneficiare di contributi/benefici economici organismi no profit, anche se non hanno sede sul territorio cittadino, purché per attività o iniziative che riguardino la comunità locale.

B) Le organizzazioni di volontariato e di promozione sociale iscritte negli appositi registri, che abbiano sede o che svolgano la loro attività sul territorio comunale.

Potranno essere riconosciuti contributi o rimborsi spese fino ad un massimo di sette progetti e con un massimale complessivo per il presente avviso di 65.000 euro annui.

Le organizzazioni i cui progetti saranno approvati saranno coinvolte, e si impegnano pertanto alla partecipazione, nei tavoli di co-progettazione della azioni ed interventi inerenti il “Piano per l’inclusione sociale” cittadino, con particolare attenzione all’Area 4 – Reti territoriali per l’abitare, abitare sociale e accoglienza solidale.

Le istanze e la relativa modulistica dovranno pervenire entro 20 giorni dalla data di pubblicazione dell’avviso, cioè entro il 19 dicembre 2018, alla Città di Torino – Divisione Servizi Sociali – Servizio Disabilità in Via C. I. Giulio, 22 10122 Torino, in busta chiusa recante la scritta “Contiene istanza progettuale – Percorsi di accompagnamento all’autonomia – Servizio Disabilità”. NON fa fede il timbro postale.

Per approfondire:

Per leggere tutti gli ultimi bandi pubblicati clicca qui. Per richiedere una consulenza allo Sportello di progettazione sociale (gratuita per  gli ETS nel rispetto delle modalità stabilite nella carta dei servizi) scrivici una mail a sociale@volontariato.torino.it

Carattere
Contrasto

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione. <br>Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi