fbpx

Sta per partire il Registro Unico Nazionale del Terzo Settore

La Riforma del Terzo Settore sta arrivando al suo completamento con l’avvio del RUNTS (Registro Unico Nazionale del Terzo Settore) cui trasmigreranno tutte le Organizzazioni di volontariato e le Associazioni di promozione sociale, iscritte nei Registri regionali delle OdV e delle APS, ed intenzionate ad essere riconosciute quali ETS (Enti del Terzo Settore).

Nello specifico, il Decreto Ministeriale 106/2020 del 15.09.2020 ha definito:

  • le procedure di iscrizione del RUNTS;
  • le modalità di deposito degli atti e le regole per la predisposizione;
  • le modalità di tenuta e conservazione del registro;
  • i criteri relativi alla trasmigrazione delle ODV e delle APS.

A partire dalla data di operatività del RUNTS (individuata dal Ministero del lavoro e delle Politiche sociali con apposito provvedimento, ipotizzabile per la primavera 2021), avrà inizio il processo di trasferimento dei dati relativi agli enti iscritti nei Registri Regionali delle ODV e delle APS.

Gli Enti gestori dei Centri di servizi per il Volontariato piemontesi, sulla base di un Protocollo di collaborazione siglato con la Regione Piemonte offriranno alle realtà del terzo settore esistenti in Piemonte servizi di promozione, accompagnamento, sensibilizzazione, informazione finalizzati al popolamento del RUNTS

Nella prima fase della trasmigrazione, la Regione, con il nuovo Ufficio Unico del Terzo Settore, sarà tenuta a trasmettere un set minimo di dati relativo ad ogni associazione:

  1. codice fiscale
  2. qualifica posseduta dall’ente nel registro di provenienza
  3. denominazione dell’ente
  4. contatto telefonico
  5. provincia e comune di ubicazione della sede legale
  6. codice fiscale del Legale rappresentante
  7. nome e cognome del Legale rappresentante
  8. atto costitutivo
  9. statuto associativo

In una seconda fase le Associazioni e le Organizzazioni saranno chiamate a fornire ulteriori dati sulle attività in funzione di quanto dichiarato nello statuto.

In riferimento a quanto sopra esposto, si riportano di seguito gli iniziali adempimenti necessari da compiere affinché le ODV e le APS possano essere inserite negli elenchi del RUNTS rispettando i criteri richiesti dalla normativa vigente:

  1. adeguare il proprio statuto alle indicazioni previste dal D.Lgs. 117/2017 e ss.mm.ii. (Codice del Terzo Settore) e registrarlo presso l’Agenzia delle Entrate;
  2. aggiornare il certificato di codice fiscale associativo in riferimento alla denominazione, alla sede legale e ai dati del Legale rappresentante in carica;
  3. attivare un indirizzo di posta elettronica certificata– PEC – (in vista dell’obbligo di comunicazioni con il RUNTS esclusivamente per via telematica).

Nel caso in cui non si sia ancora provveduto, si raccomanda di procedere nel più breve tempo possibile ricordando che il Centro servizi supporterà tutte le associazioni in questa fase di trasmigrazione nel RUNTS attraverso l’erogazione di servizi appositamente dedicati.

Per ogni informazione e approfondimento rivolgersi a Vol.To Centro Servizio per il Volontariato ai seguenti recapiti: 800 59 00 000 – 011 81 38 711.

Carattere
Contrasto

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione. <br>Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi