fbpx

Bando MigrArti – Cinema e Spettacolo

Oggetto

Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo eroga fondi agli enti pubblici e privati, per la realizzazione di progetti legati al settore cinematografico e audiovisivo che abbiano per oggetto la valorizzazione, la diffusione delle culture e l’integrazione delle seconde generazioni.

Ente erogatore

Bando MigrArti-Cinema

MIBACT – Direzione Generale Cinema

Piazza S. Croce in Gerusalemme 9/A -00185 Roma

Riferimenti

Dott.ssa Chiara Fortuna chiara.fortuna@beniculturali.it – tel 06.67233214

Dott.ssa Sara Bonetti sara.bonetti@beniculturali.it – tel 06.67233235

 

Bando MigrArti-Spettacolo

MIBACT – Direzione Generale Spettacolo

Piazza Santa Croce in Gerusalemme 9/A –00185 Roma

tel 06 67233202 -3314 fax 06 67233287

email dg-s@beniculturali.it pec mbac-dg-s@mailcert.beniculturali.it

 

Soggetti che possono presentare la domanda

Bando MigrArti- Cinema

Possono presentare domanda di contributo gli enti pubblici o privati, costituiti in qualsiasi forma giuridica.

Nel caso degli enti privati, devono essere in possesso dei seguenti requisiti minimi:

  • sede legale e operativa in Italia;
  • rispetto della normativa nazionale e comunitaria vigente in materia di rapporti di lavoro e del CCNL dei lavoratori del settore.

 

Bando MigrArti-Spettacolo

Possono presentare domanda di contributo organismi pubblici o privati, costituiti in qualsiasi forma giuridica, che siano in possesso dei seguenti requisiti minimi:

– attività professionale da almeno 3 anni nell’ambito del teatro e/o della danza e/o della musica;

– atto costitutivo che preveda tra le finalità prevalenti attività di teatro e/o musica e/o danza;

– sede legale e operativa in Italia;

– rispetto della normativa nazionale e comunitaria vigente in materia di rapporti di lavoro e del CCNL dei lavoratori del settore;

 

In entrambi i bandi costituisce elemento ulteriore, nella valutazione del progetto, la presenza di un rapporto di partenariato con uno o più organismi che svolgano attività di mediazione culturale sul proprio territorio da almeno 3 anni e che abbiano relazioni in almeno uno dei seguenti casi:

  • con le istituzioni nazionali o territoriali e con le associazioni che lavorano nel campo della cultura e del sociale;
  • a livello internazionale con i Paesi di provenienza dei gruppi di immigrazione sul territorio di riferimento.

Ogni soggetto proponente o partner non potrà presentare né partecipare a più di una candidatura.

 

Obiettivi

Valorizzare e diffondere le culture di provenienza dei gruppi di immigrati residenti sul territorio nazionale, puntando a loro diretto coinvolgimento, dedicando una particolare attenzione al ruolo svolto dal teatro, dalla danza, dalla musica, dal settore cinematografico e audiovisivo, nella formazione e preservazione delle identità culturali, favorendo l’incontro tra patrimoni, esperienze e valori diversi.

 

Progetti finanziabili

Bando MigrArti-Spettacolo

Saranno finanziati i progetti volti alla promozione di iniziative dedicate alla pluralità delle culture presenti oggi in Italia, da realizzare in spazi teatrali o in spazi non convenzionali, attraverso narrazioni e drammaturgie, espressioni delle culture delle popolazioni immigrate in Italia o su tematiche concernenti il confronto con “l’altro”, prevedendo:

  • letture, mise en espace o spettacoli;
  • realizzazione di progetti artistici a carattere laboratoriale, mono o pluridisciplinari, con esiti di dimostrazione al pubblico, che prevedano la partecipazione e il coinvolgimento diretto degli immigrati, in particolare dei giovani di seconda generazione, con l’obiettivo di promuovere il confronto interculturale e l’inclusione sociale.

I progetti presentati dovranno contenere una specifica proposta mirata al coinvolgimento del pubblico con particolare richiamo alle nuove generazioni e alla comunità di immigrati sul territorio di riferimento.

 

Bando MigrArti-Cinema

Saranno finanziati i progetti che avranno per oggetto una delle seguenti azioni, anche collegate fra loro:

  • realizzazione di rassegne cinematografiche di film stranieri espressioni di comunità immigrate presenti in Italia, o rassegna di film che trattino il tema dell’integrazione degli stranieri in Italia;
  • la realizzazione, obbligatoriamente in occasione di proiezioni o rassegne cinematografiche, di seminari e convegni, manifestazioni e/o eventi che abbiano una spiccata vocazione culturale ed un interesse “trasversale” che prevedano la partecipazione e il coinvolgimento diretto degli immigrati e della popolazione locale, in particolare le fasce giovanili;

N.B. In entrambi i casi, i progetti dovranno contenere una specifica proposta mirata al coinvolgimento del pubblico, con particolare richiamo alle nuove generazioni e alla comunità di immigrati sul territorio di riferimento.

  • la realizzazione di cortometraggi, anche documentaristici, della durata massima di 15 minuti, aventi ad oggetto storie inerenti la cultura e la realtà locale delle comunità straniere residenti in Italia;
  • la realizzazione di brevi messaggi promozionali, della durata massima di 30’’, relativi ai temi dell’integrazione e della reciproca conoscenza fra le diverse comunità che vivono in Italia.

 

In entrambi i bandi è previsto che il costo complessivo del progetto non potrà superare l’importo di 25.000,00 euro lordi e dovrà prevedere un cofinanziamento del soggetto proponente pari ad almeno il 20% del costo complessivo del progetto; nel caso del Bando MigrArti-Cinema il cofinanziamento potrà avvenire anche mediante contribuzione in-kind.

Il MiBACT–DGS concederà un contributo a copertura del deficit, che non potrà essere superiore all’80% del costo complessivo del progetto.

Nel caso di brevi messaggi promozionali, il costo del progetto non potrà essere superiore a 10.000,00 euro lordi e il soggetto proponente dovrà prevedere, un cofinanziamento pari al 20% del costo totale dello stesso.

N.B. Ai fini della imputazione dei costi verranno considerate solo le attività che verranno concluse entro la data del 30 giugno 2016.

In particolare, le rassegne cinematografiche di film stranieri e la realizzazione di seminari e convegni, manifestazioni e/o eventi che prevedano la partecipazione e il coinvolgimento diretto degli immigrati, dovranno essere realizzati nei mesi di maggio e giugno 2016 mentre i cortometraggi e lo spot selezionati, dovranno essere realizzati e consegnati al Ministero entro il termine del 31 maggio 2016.

 

Modalità di erogazione del contributo

In entrambi bandi si prevede che sia la Direzione Generale Cinema che la Direzione Generale Spettacolo, sulla base di specifica richiesta e della disponibilità di cassa, potrà concedere anticipazioni pari al 50% del contributo assegnato, secondo le modalità che saranno successivamente comunicate.

Per organismi che non abbiano ricevuto contributi FUS negli ultimi tre anni la concessione della anticipazione potrà essere erogata solo dietro presentazione di idonea fidejussione, il cui costo rientra fra i costi del progetto.

Il saldo sarà liquidato a conclusione delle attività indicate nel progetto sulla base di una relazione e del consuntivo finale e del rendiconto complessivo di tutte le spese del progetto attestate dal legale rappresentante e certificate da un soggetto iscritto all’albo dei revisori legali dei conti.

 

Modalità e procedura

La domanda firmata dal legale rappresentante dell’organismo proponente dovrà essere corredata dalla seguente documentazione:

  • dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà resa secondo lo schema allegato;
  • breve presentazione dell’organismo proponente e degli eventuali partner di progetto (nel caso del Bando MigrArti-Spettacolo e quindi per la presentazione di progetti artistici il limite max è di 1 cartella per ogni struttura);
  • progetto artistico consistente in:
  • breve presentazione della rassegna, con elenco di tutti i film;
  • nel caso di cortometraggio, sarà necessaria la relazione del regista e Curriculum vitae degli autori, del direttore della fotografia (se presente), dell’autore del montaggio, dell’autore della musica (se presente), dello scenografo (se presente) e del costumista (se presente);
  • nel caso di brevi messaggi promozionali, sarà necessario sinossi della clip e storyboard in cui dovranno essere descritte tutte le scene del video immaginato, con immagini e spiegazioni;
  • nel caso del progetto artistico relativo al Bando MigrArti-Spettacolo la presentazione dovrà essere di max 3 cartelle;
  • fotocopia carta di identità del legale rappresentante del soggetto capofila;
  • se in possesso del partenariato, saranno necessarie le lettere di adesione al partenariato di progetto, da parte di ciascun organismo partecipante;
  • bilancio economico del progetto, utilizzando l’apposito allegato.

 

Tali documenti dovranno essere inviati, pena l’esclusione, attraverso posta elettronica certificata al seguente indirizzo:

Nell’oggetto della PEC dovrà essere riportato:

  • “Progetto MigrArti – Cinema” (per i progetti rispondenti al bando MigrArti- Cinema);
  • “Progetto MigrArti- Spettacolo” (per i progetti rispondenti al bando MigrArti-Spettacolo).

Per il Bando MigrArti-Cinema le domande dovranno pervenire alla Direzione Generale Cinema entro le ore 24:00 del giorno 31 gennaio 2016, al fine del ricevimento farà fede l’avviso di avvenuta ricezione da parte della PEC mbac-dg-c@mailcert.beniculturali.it.

Per quanto riguarda il bando MigrArti- Spettacolo le domande dovranno pervenire alla Direzione Generale Spettacolo entro le ore 24 del giorno 31 gennaio 2016. Al fine del ricevimento farà fede l’avviso di avvenuta ricezione da parte della PEC: mbac-dg-s.servizio1@mailcert.beniculturali.it.

 

Scadenza

31 gennaio 2016.

 

Risorse finanziarie disponibili

Bando MigrArti-Cinema € 400.000,00

Bando MigrArti-Spettacolo € 400.000,00.

 

Aree geografiche coinvolte

Territorio nazionale.

 

Indirizzi utili e sito web

http://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/MibacUnif/Comunicati/visualizza_asset.html_1308909125.html

Allegati

 Testo bando MigrArti-Cinema

Allegato 1- domanda di partecipazione

Allegato 2- dichiarazione sostitutiva atto di notorietà

Allegato 3- preventivo costo di produzione cortometraggio

Allegato 4- costi del progetto

 

Testo bando MigrArti-Spettacolo

Allegato 1- domanda di partecipazione

Allegato 2- dichiarazione sostitutiva atto di notorietà

Allegato 3- costi del progetto

 

Il testo, anche se curato con scrupolosa attenzione, non può comportare specifiche responsabilità per involontari errori in capo a Vol.To

 

 

Carattere
Contrasto

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione. <br>Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi